Moderati: nessun rimborso nel 2010
Attualità

Moderati: nessun rimborso nel 2010

«I Moderati non hanno accettato il rimborso per le spese elettorali, sostenute in occasione delle elezioni, a marzo 2010, per il rinnovo del Consiglio regionale piemontese, rinunciando così a 300

«I Moderati non hanno accettato il rimborso per le spese elettorali, sostenute in occasione delle elezioni, a marzo 2010, per il rinnovo del Consiglio regionale piemontese, rinunciando così a 300 mila euro. Come attesta la relativa delibera, scritta nera su bianco, del 20 marzo 2013, da parte del movimento stesso.» Lo ribadisce Raffaele Giugliano, capogruppo della formazione in Consiglio comunale, che interviene a fare chiarezza sui dati, pubblicati a luglio 2010, dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica, relativi appunto ai rimborsi ai partiti, in Piemonte, per le suddette spese elettorali.

In base a questi stessi dati, alla voce “rata,” compare, in riferimento ai Moderati, la cifra di 110.699,27 euro. Inoltre, viene segnalata la rinuncia al rimborso solo da parte del Movimento 5 Stelle. «A mio avviso – dichiara Giuliano – quel dato indicava semplicemente la somma che  spettava ai Moderati e a cui però questi hanno in seguito rinunciato ufficialmente, attraverso la citata delibera. Proprio i Moderati, infatti – sottolinea – insieme ai  “grillini,” sono stati gli unici a rinunciare ai rimborsi.»

Quanto alla diversità delle cifre in questione, Giugliano spiega: «Ritengo che i circa 110 mila euro si riferissero al finanziamento, spettante al movimento, per alcune voci, mentre i 300 mila euro, cui abbiamo rinunciato, erano comprensivi di tutte le voci nel loro complesso.»

m.z.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo