Musarmo mombercelli
Attualità
Museo civico d’arte moderna

Mombercelli, al MUSarMO lavori in corso ma anche mostre d’arte

Mentre il Comune lavora alla riqualificazione della sede nelle ex carceri, tutto pronto per la nuova rassegna “Regine di carta”

Si prepara ad un’importante opera di riqualificazione l’edificio delle ex carceri mandamentali di via Brofferio, a Mombercelli, di proprietà del Comune e prestigiosa sede del MUSarMO, il museo civico d’arte moderna (la conservatrice del museo è Anna Virando). I lavori hanno già preso il via e riguardano un intervento mirato su intonaci e pavimentazioni per tutelare nel tempo un edificio storico di pregio. «L’intervento prevede la riqualificazione degli intonaci, che verranno rifatti esternamente e internamente nell’obiettivo di contenere l’umidità di risalita – spiega il sindaco di Mombercelli Ivan Ferrero – Si procederà anche al rifacimento della pavimentazione esterna con nuove guaine e rivestimento che possa essere protettivo». «L’opera è resa possibile grazie ad un finanziamento del Gal: si tratta di un investimento di 80 mila euro, che viene rimborsato per l’80% attraverso il bando del Gal. Siamo molto contenti: il finanziamento che ci è stato messo a disposizione è determinante per la riqualificazione del museo, considerando che sarebbe difficile per noi, con fondi del Comune, impegnare una somma del genere per l’intervento. È questa una delle tante e preziose opportunità fornite dal Gal per gli interventi sul territorio», sottolinea il sindaco.

E nonostante i lavori in corso l’attività del museo non si ferma, contrariamente a quanto si era ipotizzato all’inizio dell’estate. Amministrazione comunale e direttivo del MUSarMO si sono infatti organizzati in modo tale da portare avanti allo stesso tempo i lavori e l’apertura delle sale espositive al pubblico. Da pochi giorni si è conclusa l’apprezzata rassegna “Espressioni d’arte” dedicata alle opere degli artisti locali. Ma è già tutto pronto per un nuovo taglio del nastro: sabato prossimo, 2 ottobre, alle 16,30, si inaugura “Regine di carta”, una mostra nata da un’idea delle artiste Alessandra Mighetto e Nadia Presotto, recentemente scomparsa. Otto artiste presentano le opere realizzate con il materiale protagonista del progetto, la carta, attraverso installazioni, sculture, incisioni, acquarello, tempera, collage e fotografia. Visite fino al 21 novembre la domenica dalle 15,30 alle 18 (per visite settimanali e fuori orario tel. 338/4246055).

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo