La Nuova Provincia > Attualità > Moncalvo festeggia e presenta Giacomo Lo Manto
Attualità, PalioMoncalvo e Nord -

Moncalvo festeggia e presenta Giacomo Lo Manto

Il Comitato Palio aleramico ha reso noto il nome del fantino che indosserà il giubbetto biancorosso nella corsa del prossimo 1° settembre

Summer Party a Palazzo Testafochi

Torna a far festa il Comitato Palio Moncalvo. Questa sera, venerdì 26 luglio, a partire dalle 20.30 presso il cortile di Palazzo Testafochi, si terrà il “Summer Party”: una festa-apericena per ricordare l’incredibile vittoria del 2018 e prepararsi al meglio all’edizione 2019. In perfetto stile moncalvese, non mancherà il buon cibo, il bere e ovviamente tanto divertimento.

Allestimento in stile estivo

A rendere ancora più affascinante la già bella cornice storica del palazzo sarà l’allestimento, curato dal Comitato Palio, completamente in stile estivo e di mare. L’invito è di presentarsi vestiti in abbigliamento balneare e, per coloro che si presenteranno con un gadget da spiaggia, è previsto un drink gratuito.

Fantino: ecco Giacomo Lo Manto

Nelle ultime ore il Comitato Palio aleramico ha pure reso noto il nome del fantino che indosserà il giubbetto biancorosso nella corsa del prossimo 1° settembre. «La nostra scelta – ha dichiarato il Rettore Filippo Raimondo – è caduta su un ragazzo di Moncalvo, Giacomo Lo Manto (nella foto sopra in biancazzurro a Legnano), che gode della nostra completa fiducia. Ci è sembrato giusto dopo l’edizione vittoriosa dell’anno passato dare spazio ad un emergente fantino locale, tra l’altro protagonista di un’eccellente stagione con vittorie e piazzamenti in diverse corse del panorama paliesco.»

Raimondo: «Attenta analisi sulla futura corsa»

«Abbiamo voluto prenderci tutto il tempo necessario – chiude Raimondo – per analizzare bene la futura corsa e trovare la persona più adatta riguardo alle nostre aspettative. Giacomo è un ragazzo che si è sempre impegnato a fondo, a Moncalvo è molto conosciuto e siamo sicuri che saprà regalarci grandi soddisfazioni.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente