Moncalvo, quattro assessori tra conferme ed esordi
Attualità

Moncalvo, quattro assessori
tra conferme ed esordi

Prima il consiglio poi la festa per la vittoria. Priorità alla piena operatività amministrativa della coalizione premiata dal voto e sempre guidata da Aldo Fara. Un gruppo che sabato ha poi brindato

Prima il consiglio poi la festa per la vittoria. Priorità alla piena operatività amministrativa della coalizione premiata dal voto e sempre guidata da Aldo Fara. Un gruppo che sabato ha poi brindato al successo elettorale, la prima occasione pubblica per i neo assessori.

L'ufficializzazione era avvenuta alcuni giorni prima in occasione della seduta che in 37 minuti aveva sbrigato atti ed adempimenti legati all'insediamento. Il rieletto primo cittadino aveva preso in prestito un monito di San Tommaso Moro per inaugurare il proprio quarto mandato, secondo consecutivo, dopo i precedenti dal 1994 al 2004. "Signore dammi la forza di cambiare le cose che posso modificare, la pazienza di accettare quelle che non posso cambiare e la saggezza per distinguere la differenza tra le une e le altre", le parole pronunciate da Fara di fronte ad un'assemblea ridotta (da 16 a 12 membri) e largamente rinnovata (ben 7 i consiglieri al debutto).

Ed esordi si registrano anche nelle file della giunta. Organismo che parte dal rinnovo della fiducia a Mario Zonca, già assessore con deleghe a Sport ed Ambiente che conferma aggiungendo l'incarico di vice sindaco. Prosegue nel proprio mandato anche il collega Massimiliano Vacchina che continuerà ad occuparsi di Manifestazioni e Commercio. La delega al Bilancio è stata invece affidata al neo eletto Andrea Monti, 26 anni, laureato in Economia e presidente dell'associazione "Guglielmo Caccia". Alla Cultura la quota rosa Silvia Farotto, insegnante, eletta la prima volta nel 2009. Il sindaco Fara avoca a se le competenze su Personale, Lavori pubblici ma anche Agricoltura avvalendosi per quest'ultimo comparto della collaborazione del consigliere Dante Torchio, così come Luca Gallo (capogruppo della maggioranza) lo affiancherà nei Lavori pubblici. Collaborazione che si avrà anche in altri settore così accanto alla neo assessore Farotto collaborerà Samuele Bosco, mentre al fianco di Vacchina lavorerà Annalisa Guarino.

Anche per questo mandato l'Amministrazione si avvarrà della possibilità di assessori esterni ed in questo modo con il prossimo consiglio comunale, convocato entro agosto, daranno le proprie dimissioni da consigliere Zonca e Farotto, che continueranno a partecipare ai lavori ma senza diritto di voto. In questo modo lasceranno liberi due scranni da assegnare ai primi non eletti scegliendo tra Luciano Volta (vice sindaco uscente), Pino Marino e Stefania Zanello.

Tutti nuovi i volti sui banchi della minoranza con unica eccezione per il capogruppo Piero Baldovino, che però era in maggioranza. Prima assoluta per Christian Orecchia, Gabriele Canella e Virgilio Gavazza. «Siamo qui a rappresentare il 44,29% dei voti dei moncalvesi che hanno accordato la loro fiducia alla lista "Moncalvo Viva" – ha puntualizzato Baldovino nel proprio intervento – Saremo un'opposizione tanto vigile ed intransigente quanto costruttiva e propositiva nel nome e per il bene della cittadina».

Maurizio Sala

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo