fontabis
Attualità

Montafia: inaugurata la fontana lungo il viale dei tigli

Iniziativa a cura dell’associazione “I nostri tigli” e dell’amministrazione comunale

Valore di socialità e luogo d’incontro

Domenica scorsa l’associazione “I nostri tigli”, insieme all’Amministrazione comunale, ha inaugurato la nuova fontanella nell’area giardino lungo il viale alberato di Montafia. «Fin dalla nascita dell’associazione ci eravamo posti come obiettivo non solo la salvezza del viale, per la sua bellezza paesaggistica e il suo valore storico di luogo della memoria dei caduti, ma eravamo decisi a restituirgli quel valore di socialità e di luogo di incontro che lo ha sempre caratterizzato», spiega Maria Vittoria Gatti, presidente dell’associazione.

Il giardino venne aperto nel 2018

Il piccolo giardino lungo il viale alberato in località Zolfo e a poche decine di passi dalla fonte solforosa era stato inaugurato nel 2018 in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale con la benedizione di un cippo dedicato al ricordo di ogni caduto di tutte le guerre. «C’erano le panchine e la staccionata a delimitare l’area, ora lo zampillare dell’acqua aggiunge un pezzettino di vita al giardino diventato in questi anni un’area di sosta frequentata da ciclisti e turisti di passaggio», afferma Maria Vittoria Gatti. Alla realizzazione della fontana, che sgorga da una pietra donata dall’avvocato Emilio Lombardo, hanno partecipato l’associazione “I nostri Tigli” con Mirco Baio, Pierpaolo e Maurizio Boero e Giancarlo Corradino che hanno offerto la manodopera idraulica e il lavoro di scavo e l’Amministrazione comunale che ha attivato a sue spese il contatore.

Amministrazione disponibile

«L’Amministrazione è stata velocissima e molto disponibile nell’aiutarci a completare l’area», ringrazia Maria Vittoria Gatti che ha tagliato il nastro insieme al vicesindaco Fulvia Graziano. «Ora il nostro sogno come associazione è di poter proseguire la collaborazione con il Comune per realizzare al più presto un percorso del romanico che colleghi il viale di tigli alle due chiese di San Martino e San Giorgio e prosegua, sempre lungo strade comunali, fino a San Secondo di Cortazzone». All’inaugurazione di domenica hanno preso parte tutte le associazioni del paese, Gruppo Alpini, Croce Verde e Pro loco, e il parroco Don Domenico che ha benedetto la nuova fontana con una citazione tratta dal cantico delle Creature di San Francesco.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo