La Nuova Provincia > Attualità > Montafia, torna in classe la prima media ma si ferma la quarta elementare per fare i tamponi
Attualità Moncalvo e Nord -

Montafia, torna in classe la prima media ma si ferma la quarta elementare per fare i tamponi

Oggi i tamponi ai compagni di classe del bambino di quarta risultato positivo

Scuola senza pace

Ad una settimana esatta dalla sospensione delle lezioni in attesa di avere gli esiti dei tamponi Covid, i ragazzi della prima media della scuola di Montafia sono tornati oggi in classe, dopo l’arrivo dei risultati che tutti si auspicavano: tutti negativi i compagni di classe di un ragazzino in quarantena da due settimane insieme a tutta la sua famiglia.

Ma per una classe che rientra a scuola, un’altra è stata invece nuovamente sospesa: si tratta della quarta elementare, sempre dello stesso istituto in cui convivono elementari e medie.

Bambini e famiglie in quarantena fiduciaria

La scorsa settimana un ragazzino è risultato positivo e questo ha portato i genitori a non portare già a scuola i bambini venerdì e ad attendere la convocazione dell’Asl per il tampone. Molte famiglie, per precauzione, si sono messe in autoisolamento fiduciario, compresi i genitori che avevano attività commerciali e produttive. La notizia della positività del bambino di quarta è arrivata dalla famiglia che, in modo molto responsabile, ha voluto avvertire subito tutti i compagni di classe. I quali sono sottoposti in questo momento al tampone, sempre alla Casa della Salute di Villafranca, sempre in modalità “drive in”. Esattamente come una settimana fa per la prima media.

Lezioni sospese

Nel frattempo, anche in questo caso, la quarta avrà le lezioni sospese. Come comunicato dall’Asl, i bambini saranno sottoposti a due tamponi a distanza di 14 giorni l’uno dall’altro. Fra un tampone e l’altro, per protocollo, i bambini dovranno essere tenuti in isolamento fiduciario “attivo”, ovvero non possono uscire e devono indossare sempre la mascherina nel contatto con gli altri ma potranno lasciare casa per andare a scuola.

Una misura che ha provocato non poche perplessità fra i genitori, visto che, in via teorica, potrebbero tornare sui banchi di scuola dei bambini che stanno sviluppando la malattia anche se ancora non è emerso.

Ma i bambini di quarta non avranno questo rischio, perchè la dirigente dell’Istituto Comprensivo di Villafranca ha inviato comunicazione a tutte le famiglie in cui, analogamente a quanto accaduto per la prima media, avvisa la temporanea sospensione delle lezioni in attesa di riammissione.

Daniela Peira

Articolo precedente
Articolo precedente