Liste e candidati dei 95 comuniche rinnovano il consiglio comunale
Attualità

Liste e candidati dei 95 comuni
che rinnovano il consiglio comunale

Tra mille difficoltà, problematiche locali e nazionali, siamo alfine arrivati in prossimità delle elezioni amministrative. L'astigiano partecipa "in massa" a questo appuntamento non

Tra mille difficoltà, problematiche locali e nazionali, siamo alfine arrivati in prossimità delle elezioni amministrative. L'astigiano partecipa "in massa" a questo appuntamento non soltanto per le Regionali e le Europee, ma anche e soprattutto per quelle Amministrative, che coinvolgono ben 95 delle 118 municipalità.

Scorrendo i nominativi delle varie liste presenti alle comunali, si può facilmente notare come a farla da padrone siano le liste civiche, con nomi e simboli di fantasia. Ben pochi, se non nei centri più grossi, hanno avuto il coraggio di presentarsi con il simbolo di quelche partito. Evidentemente sentono che il simbolo tradizionale potrebbe non giovare all'esito elettorale. Solo i "grillini" si sentono forti del loro nome e lo lanciano nell'agone amministrativo senza timori. Una novità, se così la vogliamo chiamare, può essere rappresentata dalla presenza in diversi centri, soprattutto del Nord-Ovest della provincia, della lista Fascismo e Libertà, che a Cellarengo entrerà certamente in consiglio comunale, anche solo come minoranza, visto che le liste sono solamente due.

Altra caratteristica di questa elezione comunale è la "lista unica". Molti comuni, stanchi evidentemente di discutere, confrontarsi e magari bisticciare a tutto danno del paese, hanno deciso di presentare una lista unica, i componenti della quale andranno certamente a costituire il nuovo consiglio comunale. In qualche caso la lista unica è composta da elementi dell'ex maggioranza e dell'ex minoranza in una sorta di rinnovato "compromesso storico" tutto nostrano.
Per favorire un miglior approccio a queste elezioni comunali, pubblicheremo in questa sezione tutte le liste di tutti i comuni astigiani che andranno al voto, sperando che possano servirvi per operare la scelta migliore. Buona lettura.

f.d.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo