Cerca
Close this search box.
Nei paesi il sipario nasconde uno schermo
Attualità

Nei paesi il sipario nasconde uno schermo

Privati o pubblici, riconvertiti a cinema durante il fine settimana oppure sotto forma di piccole sale comunali, i palcoscenici per teatro e musica punteggiano la nostra provincia e si possono trovare

Privati o pubblici, riconvertiti a cinema durante il fine settimana oppure sotto forma di piccole sale comunali, i palcoscenici per teatro e musica punteggiano la nostra provincia e si possono trovare anche in luoghi inattesi. Sebbene lo spettacolo dal vivo si lasci ormai da anni portare via una parte del pubblico dalla concorrenza (sleale) della televisione e del web, al di fuori di Asti città rimangono in funzione alcuni esempi significativi di teatri, intesi nel senso tradizionale, ovvero con quinte, galleria e platea, inseriti in suggestive cornici dal gusto vagamente retrò.

È il caso del Teatro Sociale di Nizza: gestione privata dei fratelli Enrico e Gino Pesce, vi convivono pressoché da sempre la stagione di prosa annuale, spettacoli singoli come quello ? sempre tutto esaurito ? della compagnia dialettale "L'Erca", a fianco della programmazione cinematografica ogni weekend. I titolari hanno recentemente rinnovato l'impianto di proiezione rendendolo digitale e adatto anche per i film in 3D, ed è del 2014 l'iniziativa analoga che ha aggiornato al "4k" anche il proiettore del Lux, l'altra sala nicese di proprietà della famiglia.

Meno fortunata la sorte del Teatro Balbo a Canelli, circa 400 posti come il "collega" di Nizza: è in corso in questi giorni un dibattito, dopo l'annuncio del sindaco Marco Gabusi di non voler rinnovare la convenzione con la proprietà. Di minori dimensioni ma altrettanto fascino il Teatro Comunale di Moncalvo, edificato nel 1878 e incastonato nel cuore del borgo storico: ospita spettacoli e rassegne. Attivo regolarmente anche il Teatro Municipale di Costigliole d'Asti, sede della Mezza Stagione a cura del Teatro degli Acerbi. I comuni più piccoli hanno tutti spazi di vario genere, spesso sale comunali riconvertite per ospitare l'occasionale appuntamento, vedasi il Teatro San Giuseppe a Fontanile oppure la sala "Il teatrino" presso l'ex cantina sociale di Incisa Scapaccino. Spicca per i suoi concerti internazionali, infine, il Castello di Belveglio, di gestione privata.

f.g.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link: https://whatsapp.com/channel/0029Va8jc2O0LKZAUYo2g63v

Scopri inoltre:

Edizione digitale