La Nuova Provincia > Attualità > Nizza Monferrato: crescono utenti e iniziative alla biblioteca comunale
Attualità Nizza Monferrato -

Nizza Monferrato: crescono utenti e iniziative alla biblioteca comunale

Lo segnala l’assessore nicese alla cultura Ausilia Quaglia: "Siamo felici che la biblioteca stia diventando sempre più un luogo d’incontro, con incontri rivolti agli adulti e iniziative rivolte ai più piccoli"

Crescono le iniziative alla biblioteca

Cresce per visite e prestiti la Biblioteca Civica di Nizza Monferrato. Lo segnala l’assessore nicese alla cultura Ausilia Quaglia: «Siamo felici che la biblioteca stia diventando sempre più un luogo d’incontro, con incontri rivolti agli adulti e iniziative rivolte ai più piccoli, in testa il progetto nazionale “Nati per Leggere” di cui la nostra biblioteca è divenuta quest’anno un presidio».

Oltre 3200 presenze

L’anno appena concluso ha contato 3226 presenze di visitatori, con 130 nuovi utenti iscritti per i prestiti dei volumi. In catalogo, a disposizione di chi lo desidera, ci sono circa 30 mila titoli, dei quali un centinaio acquistati negli scorsi 12 mesi. Inoltre non mancano progetti specifici portati avanti nel segno dell’inclusione, come racconta la bibliotecaria Ida Di Rosa: «Abbiamo attivato il prestito con la comunità “La Cascina del Pozzo”, i cui ospiti ci fanno visita periodicamente, accompagnati dagli educatori, per ricevere consigli di lettura».

Corso di lingua italiana per stranieri

Sempre nella “casa dei libri” cittadina ha sede un corso di lingua italiana per cittadini di origine straniera, in orario mattutino e in collaborazione con il CPIA di Asti. Le iniziative aperte al pubblico vengono divulgate sia tramite i canali tradizionali, che quelli digitali: «La pagina facebook della biblioteca è alla soglia dei 5000 “mi piace”, con nuove adesioni a ritmo quotidiano». Rispetto all’annata appena conclusa, l’assessore Ausilia Quaglia si dice soddisfatta inoltre della capacità di fare rete con altre realtà, private e pubbliche, del territorio: «Nel mese di marzo, il Foro Boario ospiterà la mostra conclusiva di un progetto che ha visto collaborare le librerie “Bernini”, “Il Salotto di Bea” e “A pie’ di pagina”. Considero particolarmente importante questo intersecarsi di forze che ci permette di portare la cultura nel quotidiano, coinvolgendo i ragazzi delle scuole, fino a raggiungere gli ospiti delle case di riposo».

30 anni dalla caduta del muro di Berlino

Le attività del 2019 che hanno visto le tre librerie collaborare attivamente hanno riguardato, come ricorda Massimo Corsi della Libreria Bernini, un importante anniversario: i 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino: «Gli studenti hanno realizzato disegni ed elaborati che saranno esposti al Foro. Nella prima parte dell’anno, come libreria abbiamo coinvolto le scuole in un’altra celebrazione, quella per i 50 danni dallo sbarco sulla Luna. Sono molte le iniziative a cui è possibile dare vita, unendo le forze: ciascuna realtà con i propri eventi, a fianco delle attività della biblioteca, hanno saputo creare una proposta culturale molto ricca per la città e non solo».

Stagione teatrale per studenti

L’Assessore fa menzione inoltre di quanto già consolidato, che l’amministrazione ha portato avanti: dalla stagione teatrale agli spettacoli mattutini destinati agli studenti, in collaborazione con Spasso Carrabile, senza dimenticare eventi come il Festival del Disegno, dal 2016, e “Libri in Nizza”, che ha avuto quest’anno la sua ottava edizione. Ausilia Quaglia conclude anticipando la data 2020 di un’iniziativa più recente: «La seconda edizione di “Nizza è Scienza” sarà il 4 aprile, con l’auspicio di rinnovare l’interesse per la scoperta del mondo attraverso la scienza».

Fulvio Gatti