Deabate
Attualità
Ricercatrice storica

Nizza: Patrizia Deabate in gara al Premio Viareggio

Dopo recensioni da parte di importanti firme nazionali e la vittoria del Premio Acqui Storia

Nuove, ottime notizie per Patrizia Deabate, la ricercatrice storica di Alba la cui opera più recente, il volume “Il misterioso caso del ‘Benjamin Button’ da Torino a Hollywood” (ed. Centro Studi Piemontesi) ha più di un legame con Nizza. Dopo recensioni da parte di importanti firme nazionali e la vittoria del Premio Acqui Storia, ora il saggio è stato ammesso in finale del celebre Premio Viareggio-Repaci.

«La vicenda nicese presente nel volume è quella della commedia “Addio giovinezza!” (1911) di Sandro Camasio e Nino Oxilia, che, come ricorda un’iscrizione su una lastra di pietra murata nella settecentesca Villa Pacioretta, sarebbe stata scritta a Nizza Monferrato presso la storica dimora – racconta – Fu una piéce teatrale che fece epoca, riscuotendo un travolgente successo popolare non solo in Italia ma anche in Europa e in Australia, sotto forma teatrale e poi anche cinematografica e operettistica».

Patrizia Deabate è stata inoltre insignita dall’Accademia di Cultura Nicese “l’Erca” con il premio “N’Amis del Me Pais” 2020, in attesa di cerimonia ufficiale di conferimento insieme all’Erca d’Argento 2020, al docente Giovanni Gioanola.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail