Cerca
Close this search box.
charset=InvalidCharsetId
Attualità
Iniziativa

Nizza: petizione per riavere i treni

La raccolta firme è tra i progetti del 2023 dell’associazione Politeia. Alla guida del rinnovato direttivo come presidente c’è Maurizio Carcione

Inizia l’anno con alcuni progetti d’interesse della popolazione, con un occhio di riguardo per storia e memoria, l’associazione Politeia. Il nuovo direttivo in carica vede il presidente uscente Mario Castino assumere il ruolo di tesoriere-segretario, con Maurizio Carcione come presidente, Sergio Perazzo vice e Gionata Borin e Giacomo Massimelli consiglieri (tutti nella foto).

«Abbiamo creato un gruppo ristretto, per favorirne il ruolo operativo – racconta Carcione – Ma apriamo il tesseramento a tutti i cittadini interessati, che terremo informati e coinvolgeremo nelle attività». La prima iniziativa riguarda la memoria, e in particolare quella dell’Olocausto: si raccolgono infatti le adesioni per una visita guidata, sabato 29 aprile, al Memoriale della Shoah di Milano, presso la Stazione Centrale.

«Un modo, secondo noi, per mantenere vivo il ricordo di una delle pagine più vergognose della storia dell’umanità – chiarisce il presidente – sperando di coinvolgere anche i più giovani». Come proposta alla cittadinanza e sollecitazione alle autorità, locali e regionali, prende invece il via la raccolta firme, sotto forma di petizione, per chiedere il ripristino dei treni “mancanti” sulla Asti-Acqui, di cui abbiamo già scritto su queste pagine, i viaggi su rotaia il sabato e la domenica e l’intera linea Alessandria-Castagnole delle Lanze. La prima mattinata di firme sarà questo sabato mattina, dalle 9 alle 13, nella sede in via Gioberti angolo via 1613. «Ci sono opportunità in questo senso che sembra le autorità non siano interessate a cogliere – spiega Carcione – per esempio, quale grande opportunità sarebbe la possibilità di raggiungere Alba in treno da Nizza, passando per Castagnole delle Lanze».

Non sarà una raccolta firme ufficiale, ma una petizione di sensibilizzazione: «Il significato politico di questa iniziativa è dare modo a chiunque, come noi, creda che l’assenza dei treni sia un problema, di manifestarlo pubblicamente». Politeia condividerà la sede con l’Associazione Futura, presidente Viviana Garbagnoli, e le firme saranno raccolte per tutti i sabati di aprile: «Ci piacerebbe che i locali rimanessero a disposiozione di molte diverse espressioni del volontariato, senza connotazioni di tipo politico».

A maggio, le firme saranno poi raccolte tramite gazebo in via Carlo Alberto. La terza iniziativa annunciata sarà infine una celebrazione di un’importante ricorrenza, i 75 anni della Costituzione della Repubblica Italiana. Sarà allestita anche all’ombra del “Campanòn” la mostra “Dalla Resistenza alla Costituzione”, a cura della canellese Associazione Memoria Viva. Conclude Carcione: «Sarà dal 22 maggio al 3 giugno e l’intento è organizzare anche un incontro pubblico sull’argomento». Per informazioni e tesseramento, Politeia e il suo direttivo sono raggiungibili via mail, politeianizza@gmail.com, e telefono: 389-5588911.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Edizione digitale