«Non sarà questo l’anno zero della Fiera del Tartufo»
Attualità

«Non sarà questo l’anno zero della Fiera del Tartufo»

Il Comune sta lavorando alla manifestazione, ma con i tempi stretti non potrà rivoluzionare il format così come vorrebbe

«Non sarà questo l’anno zero della Fiera del Tartufo ma, consapevoli che dobbiamo investire di più su questa iniziativa, sarà organizzata con quello che ci è stato dato cui si aggiunge un contributo della Fondazione». A margine della conferenza stampa per presentare i nuovi consiglieri delegati, il sindaco Rasero risponde così alla domanda su come sarà la prossima Fiera del Tartufo e se sarà il primo banco di prova della nuova amministrazione.

«Fino ad oggi la Fiera è stata organizzata a partire dal giorno successivo al Palio andando a vedere i capitoli di spesa disponibili, ma in realtà vogliamo che sia studiata da un anno all’altro, partendo con l’organizzazione il giorno dopo la chiusura dell’evento». Come dire: cambierà, ma prima di dare un giudizio sull’operato dell’amministrazione aspettate l’edizione del 2018. La Fiera del Tartufo di Asti comunque si farà con alcune novità, tra cui un parziale cambiamento di location.

All’evento sta lavorando l’assessore alle manifestazioni Elisa Pietragalla che punta già quest’anno a sperimentare alcune idee nuove per poi consolidarle nel 2018.

r.s.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo