EUROFIVA ASTI GUSTI E SAPORI FOTO COPERTINA
Attualità
Manifestazione

Nuovo format per il mercatino “Asti Prodotti Gusti e Sapori”

Domenica 9 maggio riparte il mercatino con il Collegio dei Rettori e la scuola di circo “Chapitombolo”

Il Consorzio Eurofiva Duemila di Confcommercio, Presieduto da Orazio Barone coadiuvato da Mauro Gandolfo, Dino Penna, Daniela Porcellana e Giorgio Trova, ormai da anni coordina le fiere ed il mercatino dell’antiquariato astigiano, ma da domenica 9 maggio con “Asti Prodotti Gusti e Sapori” presenterà con un nuovo format di mercatino per guardare al futuro.

«“Asti Prodotti Gusti e Sapori”, – commenta Barone – questa nuova visone di mercatino, ha come finalità principale quella di rilanciare la manifestazione, in sinergia con il Comune di Asti».

Il Consorzio Eurofiva si è impegnato a trovare nuove collaborazioni e partnership per rendere più attraente ed accattivante l’appuntamento di ogni seconda domenica del mese. All’appello di Eurofiva ha subito risposto il “Collegio dei Rettori”, che partecipando con la presenza di stand e bancarelle, promuoveranno tutto l’anno la più importante manifestazione astigiana “il Palio”. Inoltre, per allietare i più piccoli, sarà presente il micro-circo “Chapitombolo” con varie attività ludiche.

«Non si escludono altre iniziative per rendere la manifestazione domenicale fortemente attraente, per gli astigiani ed incentivare il turismo di prossimità con l’obiettivo di far conoscere la nostra città e non solo attuando una politica di economia circolare grazie alla collaborazione tra pubblico e privato» spiega Penna.

Il Direttore di Confcommercio Claudio Bruno, aggiunge: «Grazie al know how acquisito in questi anni, dal nostro consorzio Eurofiva, il mercatino avrà una veste ed un valore aggiunto sostanziale anche in vista del futuro Distretto del Commercio di Asti che vede come promotore il Comune e Confcommercio partner stabile».

 Ad affiancare gli espositori dell’agroalimentare, circa una trentina, che proporranno prodotti selezionati e di eccellenza, ci saranno le bancarelle degli artigiani hobbisti Opi (Operatori dell’ingegno), che esporranno le loro creazioni rigorosamente “handmade”, quindi interamente realizzate a mano.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail