Al Massaia visite e consulenzeper la salute “rosa”
Attualità

Al Massaia visite e consulenze
per la salute “rosa”

Anche l’ospedale di Asti aderisce, lunedì, all’iniziativa del network Bollini Rosa (di cui fa parte) per la sensibilizzazione e la prevenzione delle principali patologie femminili collegate

Anche l’ospedale di Asti aderisce, lunedì, all’iniziativa del network Bollini Rosa (di cui fa parte) per la sensibilizzazione e la prevenzione delle principali patologie femminili collegate direttamente o indirettamente alla sfera alimentare, in diretto collegamento al tema dell’Expo. Tutti gli ospedali “a misura di donna” offriranno gratuitamente alla popolazione femminile, nel corso del mese di ottobre, servizi clinici, diagnostici  e informativi nell’ambito di diverse specialità, dalla dietologia alll’endocrinologia, dalla ginecologia all’ostetrica passando per neurologia, ematologia e psichiatria.

Ad Asti, ad esempio, verrà distribuito materiale informativo sull’ipertensione e verranno offerte consulenze su un’appropriata alimentazione e un’attività fisica giusta (a questo proposito la Dietologia organizzerà corsi di nordic walking; per info e prenotazioni telefonare al n. 0141/487472). L’Oncologia offrirà visite ematologiche e distribuzione di materiale informativo bilingue (prenotare al n. 0141/486610 dalle 8,30 alle 16,30) mentre Ginecologia sarà a disposizione per gli esami di densitometria ossea per la cura dell’osteoporosi (prenotare al n. 0141/489500). «La salute si conquista e si conserva prima di tutto a tavola – ha affermato il direttore generale dell’Asl di Asti Ida Grossi – Un’alimentazione sana ed equilibrata mantiene attivi e dinamici lungo l’arco della nostra vita aiutandoci a contrastare gli inevitabili effetti dell’invecchiamento e l’insorgere di moltissime patologie».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo