Padre Jean è il nuovo parroco
Attualità

Padre Jean è il nuovo parroco

Cambio della guardia nelle parrocchie di Vigliano e Mongardino. Don Joseph Sheyson Kurisunkal, 51 anni, originario dell'India, dopo cinque anni di impegno pastorale lascerà il suo incarico e al

Cambio della guardia nelle parrocchie di Vigliano e Mongardino. Don Joseph Sheyson Kurisunkal, 51 anni, originario dell'India, dopo cinque anni di impegno pastorale lascerà il suo incarico e al suo posto arriverà il sacerdote africano Jean Ndibeshiè. La messa di ingresso nelle due parrocchie è stata celebrata sabato a Mongardino e verrà celebrata sabato prossimo, 25 gennaio, a Vigliano. Presenti a Mongardino anche il Vescovo monsignor Francesco Ravinale e il vicario zonale don Aldo Rosso.

Don Joseph Sheyson Kurisunkal, 51 anni, nativo della diocesi di Kottapuram in Kerala, nell'India del sud, lascia l'Astigiano perché è stato inviato a ricoprire un incarico pastorale, nell'ambito di un'attività di scambio fra diocesi ("fidei donum"), nella Svizzera centrale di lingua tedesca, nella zona di Zurigo. Già qualche anno fa don Giuseppe aveva trascorso alcuni mesi in Austria per perfezionare la conoscenza del tedesco. Don Sheyson ha compiuto l'anno scorso 25 anni di ordinazione sacerdotale, quasi dieci dei quali vissuti nella nostra diocesi, prima come viceparroco alla Torretta e poi appunto a Mongardino. Nella sua diocesi era stato impegnato anche come direttore dell'ospedale di proprietà diocesana.

Padre Jean Ndibeshiè è nato nel 1959 in Ruanda ed è stato ordinato presbitero nel 1987. La sua vita è stata segnata dalla tragedia del genocidio avvenuto nel 1994 nel suo Paese. Fuggito prima a Goma, in Congo, ha poi trovato rifugio in altri Stati africani, quindi in Italia. Accolto dal Vescovo di Asti nel gennaio 2002, ha prestato servizio nella parrocchia di San Martino e poi a Portacomaro. Ha quindi chiesto di trasferirsi in Liguria dove è stato accolto nella diocesi di Ventimiglia ? Sanremo, risiedendo prima nel seminario di Bordighera e poi lavorando in due parrocchie della valle di Arma di Taggia. Ritornato ad Asti e riconosciuto come cittadino italiano in qualità di rifugiato politico, prestava attualmente servizio nella parrocchie di Valfenera e Villata.

A Vigliano è tutto pronto per accoglierlo. Dice il sindaco di Vigliano Emma Adorno: «Abbiamo già avuto modo di conoscere Padre Jean e siamo pronti ad accoglierlo a braccia aperte».

m.m.t.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale