Palio, batticuore a San Lazzaro e Arri a Castell'Alfero
Attualità

Palio, batticuore a San Lazzaro e Arri a Castell'Alfero

Nelle ultime ore una voce riguardante le accoppiate circola con insistenza negli ambienti palieschi. Argomento: una probabile variazione delle monte in vista della corsa di settembre. Interessati i

Nelle ultime ore una voce riguardante le accoppiate circola con insistenza negli ambienti palieschi. Argomento: una probabile variazione delle monte in vista della corsa di settembre. Interessati i Comitati di San Lazzaro e Castell’Alfero, sul punto di scambiarsi i fantini.

La manovra, dietro la quale ci sarebbe la necessità di trovare collocazione ad un purosangue che altrimenti resterebbe escluso dal valzer paliesco (esemplare che dovrebbe avere una monta ben precisa), porterebbe Claudio Bandini a San Lazzaro e Federico Arri a Castell’Alfero. Quest’ultimo, ingaggiato da San Lazzaro per sostituire l’infortunato Dino Pes, debutterebbe così in piazza Alfieri non con la giubba gialloverde ma con quella azzurro, bianco e oro. Qualche sommovimento anche a Tanaro, dove la posizione di “Bucefalo” ha vacillato. Il problema sulla riva del fiume pare però essere rientrato ed il fantino vincitore del Palio 2012 per San Martino San Rocco sarà regolarmente al canapo con la casacca biancazzurra.

Le corse di sabato allo stadio non hanno fornito indicazioni di particolare rilievo. Alcune delle “monte” sicure protagoniste a settembre non si sono presentate ad Asti. Hanno marcato visita i vari Atzeni, Zedde, Coghe junior, Bartoletti, Coghe, Murtas, Carìa e Mureddu. Non dovevano provare nulla, avendo già precedentemente scelto il purosangue presentarsi col quale presentarsi al canapo.

Massimo Elia

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo