Offerta 1
Attualità
Galleria 
Evento

Palio, celebrazioni: il Comune ha offerto alla Collegiata uno dei due Drappi dipinti da Volpato

Nella circostanza è stato rievocato un episodio significativo nei rapporti tra l’autorità civile e quella religiosa

Asti ha festeggiato San Secondo, il patrono della città, con una sentita e partecipata celebrazione che si è tenuta nella chiesa del “Santo”. Si è trattato, come ogni anno, di uno degli appuntamenti più sentiti e significativi legati al Palio, poiché nella circostanza vi è stata l’Offerta di uno dei due Drappi alla Collegiata. A donare una delle due opere dipinte dall’artista astigiano Silvio Volpato è stata l’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Maurizio Rasero.

Nella circostanza è stato rievocato un episodio significativo nei rapporti tra l’autorità civile e quella religiosa, facendo rivivere un evento risalente al periodo medievale quando si chiuse una diatriba tra le parti che durava da lunghissimo tempo.
Fu Papa Pio VII, con una bolla datata 1818, a stabilire che la festa patronale cittadina cadesse il primo martedì di maggio. La cerimonia è stata preceduta da un Corteo partito da Piazza Roma e preceduto dagli sbandieratori dell’A.S.T.A., da bambini e figuranti in costume e dai ventuno Rettori di Borghi, Rioni e Comuni partecipanti al Palio ognuno accompagnato dal proprio vessillifero.

Terminata la cerimonia, autorità civili e religiose accompagnate dal rappresentante più giovane iscritto all’Ordine degli Avvocati sono scese nella cripta dove vengono custodite le spoglie del Santo per la consueta offerta dell’olio per la lampada votiva perpetua.
La consegna del Drappo alla Collegiata ha rappresentato la tappa conclusiva di un percorso incominciato il sabato precedente con l’Investitura e il Giuramento dei Rettori e la Stima dei Drappi.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo