Palio, si chiama Imperial il purosangueche San Paolo porta al Canapo
Attualità

Palio, si chiama Imperial il purosangue
che San Paolo porta al Canapo

Il cavallo che sarà al canapo per il Rione San Paolo il prossimo 15 settembre si chiamerà Imperial. Stesso nome della pizzeria-ristorante che si trova a Baldichieri, sulla statale Asti-Torino, di

Il cavallo che sarà al canapo per il Rione San Paolo il prossimo 15 settembre si chiamerà Imperial. Stesso nome della pizzeria-ristorante che si trova a Baldichieri, sulla statale Asti-Torino, di cui è titolare Michelangelo Gullo. Gullo, amico di Giorgio Bogetti, titolare di scuderia nonchè “cavallante” del Rione oro-rosso, aprirà a breve un locale anche nella nostra città, in corso Torino (sopra il supermarket “Carlino”). Qui, oltre al servizio di  ristorazione vi sarà la possibilità per i clienti di usufruire anche di alcuni tavoli da biliardo.

«Già qualche tempo – a parlare è il Rettore Sanpaolino Silvano Ghia – io ed alcuni altri esponenti del Comitato ci ritrovavamo alla pizzeria Imperial di Baldichieri e la frequentazione ha fatto sì che nascesse un buon rapporto di amicizia. Al punto che Michelangelo ci ha domandato se era possibile dare al nostro cavallo il nome del suo locale. Una richiesta da noi accolta ben volentieri».
Eravate però in territorio “straniero”, paliescamente parlando…
«E’ vero, ed infatti abbiamo provveduto ad informare il Rettore di Baldichieri, nonché presidente del Collegio, Massimo Bonino della nostra iniziativa».
Imperial è il nome che darete al vostro cavallo. Ma avete già deciso con quale purosangue correrete?
«Proprio in questi giorni stiamo operando la scelta. Abbiamo visionato quattro cavalli e due di questi saranno quelli che porteremo alle visite veterinarie».
Vi presenterete in piazza con quali ambizioni?
«Ambizioni molto serie. Non vinciamo dal 1993 (fantino Peppino Pes, n.d.r.) e vent’anni sono tanti. Inoltre, avendo già vinto un Palio nel 1979, vorrei portare a due il numero dei Drappi da me conquistati nelle vesti di Rettore. Raggiungere nell’albo d’oro colleghi quali Berrino, Guarino, Zanello…  mentre Serpone, con quattro Palii all’attivo, è ancora un po’ lontano»
D’obbligo chiederti chi temi maggiormente nella lotta per la conquista del Palio. Quali sono i tuoi favoriti per la corsa del 2013?
«Su tutti – conclude Ghia – San Secondo e Torretta. A questi due nomi, quale possibile “outsider”, aggiungerei San Lazzaro».

Massimo Elia

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo