annone 2
Attualità
Galleria 
Sensibilizzazione

Panchine rosse e murales nei Comuni della Via Fulvia contro la violenza sulle donne

Cerimonia itinerante nei quattro paesi di Castello di Annone, Cerro Tanaro, Rocchetta Tanaro e Refrancore

Una manifestazione itinerante nei Comuni dell’Unione collinare Via Fulvia nella giornata rivolta al contrasto alla violenza sulle donne. Nei quattro paesi di Castello di Annone, Cerro Tanaro, Rocchetta Tanaro e Refrancore sono state inaugurate altrettante panchine rosse, diventate simbolo di sensibilizzazione alla lotta alla violenza. «Sulle panchine è indicato il numero di telefono 02 84577484 dell’associazione Scarpetta Rossa di Milano, che da anni si occupa di assistere vittime di violenza», sottolineano i sindaci dei quattro Comuni, che hanno poi proseguito l’iniziativa a Castello di Annone, dove, accanto al taglio del nastro della panchina rossa, si è anche inaugurato un murales che indica come «la ribellione alla violenza renda liberi da una gabbia stretta ed opprimente», opera di Letizia Veiluva. Un quadro sul tema, opera di Daniela Bussolino, è stato donato al Comune di Castello di Annone. Nel salone comunale si è poi svolto un incontro a cui hanno dato il loro contributo figure della realtà astigiana che ogni giorno sono impegnate in difesa delle donne vittime di violenza. Dagli amministratori comunali il ringraziamento a Laura Nosenzo (Associazione Agar ideatrice del progetto SOS donna), Elisa Chechile (Centro antiviolenza provinciale L’Orecchio di Venere), l’Arma dei Carabinieri, le associazioni intervenute e a quanti hanno preso parte all’iniziativa. , e tutte le persone che hanno avuto il piacere di esserci.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale