Parla don carlo rampone: «All'orizzonte la nascita di poli oratoriani in città»
Attualità

Parla don carlo rampone: «All'orizzonte la nascita di poli oratoriani in città»

«Per quanto riguarda la Vicaria urbana, ovvero la città, i Laboratori dei talenti rappresentano certamente una strada da proseguire, nell'ottica di un lavoro di rete e sinergia tra parrocchie

«Per quanto riguarda la Vicaria urbana, ovvero la città, i Laboratori dei talenti rappresentano certamente una strada da proseguire, nell'ottica di un lavoro di rete e sinergia tra parrocchie che porti ad una sorta di specializzazione di alcuni oratori per attività svolte e fasce d'età cui si rivolgono, i cosiddetti centri di interesse». Ad affermalo don Carlo Rampone, responsabile della Pastorale giovanile della Diocesi. «Non a caso, infatti ? continua ? il vescovo Francesco Ravinale ha investito su alcuni vice parroci giovani in città, che possano lavorare con questo obiettivo. Anche nell'ottica, per ora ancora lontana, di organizzare alcuni poli oratoriani in Asti che costituiscano un punto di riferimento ciascuno per una porzione di territorio più ampia di quella attuale».

Ma la Diocesi non si occupa solo dell'area cittadina. «Ovviamente -? conclude don Rampone -? al fianco dei "Laboratori dei talenti" il prossimo anno pastorale si affronterà poi un argomento comune, anche sulla scorta delle indicazioni della prossima Lettera pastorale del vescovo. Ovvero il tema dell'educazione alla solidarietà, al cibo rispettoso della persona, alla salvaguardia del Creato, anche in riferimento all'Expo 2015. Tanto che sarà poi organizzata una Giornata diocesana degli oratori focalizzata su questo tema che ci vedrà, come Diocesi, interagire anche con Comune, Camera di Commercio e associazioni di categoria».

e.f.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo