Pensabene: «Si verifichi compatibilitàdella nomina del presidente Asp»
Attualità

Pensabene: «Si verifichi compatibilità
della nomina del presidente Asp»

Il decreto legislativo numero 39 dell'8 aprile 2013 è entrato in vigore da una decina di giorni o poco più e già il consigliere comunale di minoranza Giovanni Pensabene chiede al sindaco di

Il decreto legislativo numero 39 dell'8 aprile 2013 è entrato in vigore da una decina di giorni o poco più e già il consigliere comunale di minoranza Giovanni Pensabene chiede al sindaco di applicarlo alla lettera. Ma di cosa parla questo decreto? Tratta di disposizioni in materia di inconferibilità e di incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico.
Cosa dice più esattamente? L’articolo 7 comma 2 afferma che a coloro che nei “due anni precedenti siano stati componenti della giunta o del consiglio della Provincia, del Comune o della forma associativa tra Comuni che conferisce l’incarico, non possono essere conferiti gli incarichi di amministratore di ente di diritto privato in controllo pubblico da parte di una Provincia, di un Comune con popolazione superiore a 15 mila abitanti”.
A cosa si riferisce il consigliere? All’attuale presidente dell’Asp che ha ricoperto la carica di consigliere comunale sino al giorno dell’elezione a sindaco di Brignolo. A questo punto Pensabene chiede al primo cittadino se la nomina del presidente dell’Asp non rientri in questa casistica e come e quando intenda porvi rimedio.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo