Per gli over 65 abolitigli sconti nei musei
Attualità

Per gli over 65 aboliti
gli sconti nei musei

Dallo scorso luglio niente più ingressi gratuiti o biglietti ridotti per gli over 65 in musei statali e siti archeologici. La decisione annunciata dal ministro dei beni e delle attività culturali e

Dallo scorso luglio niente più ingressi gratuiti o biglietti ridotti per gli over 65 in musei statali e siti archeologici. La decisione annunciata dal ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini aveva a suo tempo suscitato non poche polemiche. L’obiettivo dichiarato dal ministro nel proseguire su questa linea di rinnovamento del sistema tariffario, era di far fronte alla mancanza di introiti per i musei italiani (si era calcolato che con il precedente sistema un terzo dei visitatori aveva diritto di accesso senza pagare il biglietto) e di adeguamento al sistema adottato dagli altri Paesi europei.

Accanto all’eliminazione degli sconti per gli over 65, la riforma di Franceschini ha mantenuto gli sconti fino a 25 anni e introdotto l’ingresso gratuito per gli under 18 e per tutti i visitatori ogni prima domenica del mese, due notti al museo a 1 euro nell’arco dell’anno e orario di apertura esteso fino alle 22 tutti i venerdì. «In questo modo – si legge nel comunicato stampa diffuso dallo stesso ministero – si rende più equa la gratuità, non legandola, ad eccezione che per gli under 25, ad anacronistiche fasce d’età che peraltro non corrispondono più alle effettive differenze di reddito e si evita, al contempo, l’assurdità che anche facoltosi turisti stranieri over 65 non paghino il biglietto».

Dal punto di vista strettamente gestionale, si legge ancora nel comunicato, gli interventi su orari e tariffe, insieme all’introduzione dell’autonomia finanziaria, della figura del manager nei grandi musei e alle nuove modalità di trasferimento delle risorse ai singoli musei in misura corrispondente ai biglietti effettivamente venduti si pone l’obiettivo di valorizzare l’intera rete museale nazionale incentivando meccanismi di responsabilizzazione e comportamenti attivi e virtuosi. Musei e mostre private o promosse da enti non statali hanno, nella maggior parte dei casi, mantenuto biglietti a tariffa ridotta per gli over 65. Così, ad esempio, nella nostra città, gli over 65 hanno diritto a un biglietto scontato per l’ingresso alla mostra ospitata a Palazzo Mazzetti “Alle Origini del Gusto” e per la visita al Museo Paleontologico.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo