La Nuova Provincia > Attualità > Per il secondo anno consecutivo Castelnuovo Calcea vince la Corsa delle Botti di Nizza
AttualitàNizza Monferrato -

Per il secondo anno consecutivo Castelnuovo Calcea vince la Corsa delle Botti di Nizza

Trionfo per il secondo anno consecutivo per gli “spingitori” della squadra dei Viticoltori di Castelnuovo Calcea. Il terzetto formato da Roberto Guastello, Davide Lovisolo e Gian Piero Lovisolo ha vinto l’edizione 2019 della Corsa delle Botti, tagliando il traguardo in testa alla gara

La Corsa delle Botti a Castelnuovo Calcea

Trionfo per il secondo anno consecutivo per gli “spingitori” della squadra dei Viticoltori di Castelnuovo Calcea. Il terzetto formato da Roberto Guastello, Davide Lovisolo e Gian Piero Lovisolo ha vinto l’edizione 2019 della Corsa delle Botti, tagliando il traguardo in testa alla gara, con discreto distacco rispetto ai concorrenti.

La stessa posizione della partenza

La classifica finale ha visto riproporsi la stessa posizione della partenza: secondi sul podio le Cantine d’Incisa, terzi la Bottega del Vino di Calamandrana, quarti la “new entry”, Aresca Vini di Mombercelli. A seguire Ca’ de Lion di Canelli e i Produttori Bazzanesi, da Mombaruzzo. Piuttosto combattute anche le semifinali, nel primo pomeriggio di domenica, mentre nel calore estivo facevano capolino di tanto in tanto alcune gocce di pioggia – che non hanno, per fortuna, disturbato la gara. Nella prima batteria di semifinali sono stati ottimi, e molto ravvicinati l’uno all’altro, i risultati della Bottega del Vino di Calamandrana (4:08:07) e di Aresca Vini di Mombercelli (4:08:83): utili a condurre entrambe le squadre in finale a scapito delle Tre Cascine di Nizza Monferrato (4:58:42) e dei Produttori Sanmarzanesi (5:03:92). Le Cantine di Incisa, dal canto loro, si erano distinte nella semifinale (4:05:06), staccando nettamente i Produttori Bazzanesi (4:30:09), i Viticoltori Associati di Vinchio e Vaglio Serra (4:58:10) e l’Azienda Pierangelo Iglina di Bruno (5:18:72). Infine il tempo migliore delle semifinali era già stato quello dei Viticoltori di Castelnuovo Calcea (3:46:96), che hanno sfidato nella batteria Ca’ de Lion (4:28:38) e i Produttori Mongardinesi (5:10:70). Premio Gigi Morando, in memoria dello storico presidente della Pro Loco di Nizza Monferrato, assegnato a “Le Tre Cascine”.

Manifestazione riuscita

Bilancio complessivamente molto riuscito della caratteristica manifestazione sportiva della città del “Campanòn”: apprezzate le qualificazioni il sabato sera, con un percorso diverso, suggestiva per il pubblico la possibilità, nelle gare di domenica, di vedere gli spingitori entrare in via Carlo Alberto all’avvio e arrivare dallo stesso tragitto in prossimità del traguardo.

Concerto della banda e a tavola con le Pro loco

Tra le iniziative di domenica si segnala inoltre il concerto della Banda di Nizza e l’esibizione dei giovanissimi “spingitori” tramite progetto scolastico, che coinvolge studenti della scuola primaria e medie, a cura di Attiva-mente sport: loro sono Umberto, Giulia, Federico, Christian, Mohammed, Giulio, Amanda, Melisa, Alice, Michele e la “mascotte” Tommy di soli 4 anni. Affollati come da tradizione anche gli stand gastronomici delle 11 Pro Loco del territorio, mentre è stata apprezzata la novità della tre giorni di arte “Treide” al Foro Boario nicese: in mostra le opere di Massimo Ricci, Giancarlo Ferraris, Dedo Roggero Fossati, Massimo Berruti, Vittorio Zitti e Paolo Spinoglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente