Piace agli astigiani la tariffa unitaria dei Taxi
Attualità

Piace agli astigiani la tariffa unitaria dei Taxi

 Ciò che più ha conquistato gli utenti è stata la certezza della spesa, non dovendo così sperare che il tassametro scorresse troppo velocemente

Agosto è il mese in cui si fugge in vacanza ma soprattutto il mese in cui le linee dei pullman vengono interrotte per una quindicina di giorni. Un problema non da poco per coloro che non sono provvisti di un’auto, per le persone che non hanno la capacità per usufruirne e in particolare per chi vive al di fuori della città di Asti. Si pensava che in mancanza di trasporti pubblici per i taxi venisse prevista una tariffa unitaria per le mete fuori città, in particolare per i paesini limitrofi. Dopo il successo ottenuto dalla tariffa unica emanata dal Comune sarebbe stata largamente utilizzata dai molti sprovvisti di mezzi. Ciò che più ha conquistato gli utenti è stata la certezza della spesa, non dovendo così sperare che il tassametro scorresse troppo velocemente.

Con un prezzo che varia da un minimo di 8,50 euro sino ad un massimo di 10 euro, si ha la possibilità di fare spostamenti da una parte all’altra della città in tutta comodità. Il prezzo comprende bagagli e animali. Un’idea simile sarebbe potuta essere attuata per le località di provincia o mete limitrofe all’infuori di Asti, in modo da garantire un massimale di prezzo. Purtroppo per coloro che vorranno servirsi di un taxi per allontanarsi dalla città o al contrario volessero raggiungerla da un paese vicino, dovranno affidarsi al normale tassametro. Dell’altruismo dei guidatori di taxi ne è testimone il canile di Asti che in collaborazione con gli autisti organizza alla stazione dei treni una raccolta fondi benefica per il canile.

Dal 19 al 20 settembre potrai acquistare pasta, dolci e altri prodotti con un solo euro, l’incasso sarà devoluto agli animali ospitati al canile. Il tutto è gentilmente sponsorizzato da Asti Taxi. Non abbiate timore del tassametro e godetevi un viaggio confortevole fino alla vostra meta almeno in mancanza dei trasporti pubblici.

Alessia Risso

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale