costigliole d'asti castello
Attualità
Evento

“Pianeta Grappa” a Costigliole, al castello due giorni di assaggi da tutta Italia

Un sabato e domenica a Costigliole tutto da gustare tra grappe e pasticceria locale, accanto a convegni e masterclass

Appena pochi giorni fa le sale del Castello di Costigliole hanno ospitato la grande rassegna di Rosso Barbera, inaugurata dal Ministro della Pubblica Amministrazione Paolo Zangrillo e che per quattro giorni ha proposto ai banchi d’assaggio 300 etichette di 170 aziende, con 30 produttori provenienti da fuori Piemonte. Ma l’amministrazione comunale costigliolese è già pronta a riaprire le sale dell’elegante maniero per una nuova kermesse, dedicata questa volta alla grappa. Sabato e domenica, 26 e 27 novembre, nei nobili spazi del castello andrà in scena “Pianeta Grappa”, la prima rassegna nazionale delle grappe italiane. «L’appuntamento intende puntare i riflettori su una grande eccellenza italiana, richiamando la partecipazione delle distillerie presenti nelle diverse regioni d’Italia – annunciano gli organizzatori – In questo contesto il Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo avrà un ruolo importante quale rappresentante della realtà distillatoria piemontese». L’evento è organizzato dal Comune di Costigliole, in collaborazione con ANAG (l’associazione nazionale assaggiatori grappa), l’associazione dei produttori costigliolesi “Noi di Costigliole d’Asti” e il Consorzio Tutela Grappa del Piemonte e Grappa di Barolo.

Il programma della due giorni prenderà il via sabato mattina, alle 9,30, con la premiazione on line del concorso nazionale “Alambicco d’Oro 2022” per le aziende piemontesi. Alle 10,30 nelle sale del castello è previsto il convegno “La certificazione della Grappa I.G.”, dedicato in particolare agli operatori del settore, ai rappresentanti delle aziende e ai mastri distillatori. Un altro importante convegno si terrà nella mattinata di domani, sabato, e metterà in luce un’altra eccellenza di Costigliole: in occasione della mostra Giovanni Boldini e il mito della Belle Époque che sarà inaugurata venerdì ad Asti, a Palazzo Mazzetti, organizzata da Fondazione Asti Musei e curata da Tiziano Panconi, si racconterà a Costigliole la figura di Emilia Cardona, che fu moglie del pittore, tra gli artisti italiani più amati di ogni tempo, e che nacque proprio a Costigliole il 17 dicembre 1899. Sarà proprio Panconi, storico dell’arte che rappresenta il massimo esperto in Italia di Boldini e dei Macchiaioli, a far conoscere al pubblico la figura della costigliolese, che giovane giornalista inviata a Parigi conobbe Boldini nel 1926. Nel pomeriggio di sabato, alle 15, l’inaugurazione ufficiale di “Pianeta Grappa” con l’apertura dei banchi d’assaggio delle grappe di tutta Italia (il distillatore che giunge da più lontano arriverà dalla Sicilia), che accoglieranno i visitatori fino alla mezzanotte. Alle 15,30 la prima degustazione guidata: “Grappe di Moscato in abbinamento ai formaggi del Consorzio della Robiola di Roccaverano” in collaborazione con ONAF e ANAG. Dalle 18 alle 23 apertura dello spazio “Mixology” con distribuzione di cocktail a base di grappa a cura de Il Confessionale Mix Bar, con accompagnamento musicale; mentre alle 18,30 partirà la seconda degustazione guidata: “Grappe giovani in abbinamento ai prodotti della Salumeria Borio di Costigliole d’Asti” in collaborazione con ONAS e ANAG.

“Pianeta Grappa” riaprirà con i suoi banchi d’assaggio nella giornata di domenica dalle 15 a mezzanotte. Alle 15,30 è in programma un’interessante e gustosissima degustazione guidata: “Grappe in abbinamento all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena” a cura di ANAG e Consorzio Aceto Balsamico Tradizionale di Modena; alle 18,30 appuntamento con la quarta degustazione guidata: “Grappe invecchiate in abbinamento al cioccolato della ditta Euclide Coppo di Asti” a cura di ANAG. «“Pianeta Grappa” è un nuovo evento che intendiamo avviare e valorizzare, in cui protagoniste, insieme a distillatori provenienti da tutta Italia, saranno le due distillerie costigliolesi “Beccaris” di frazione Boglietto e “Vieux Moulin” di frazione Motta – sottolinea il sindaco di Costigliole Enrico Cavallero – Siamo molto contenti dell’adesione che abbiamo registrato da parte dei grappifici; e saranno coinvolte nell’evento anche le pasticcerie di Costigliole. Non solo grappe dunque, ma anche pasticceria, convegni, masterclass e tanti spunti di interesse a cui invitiamo tutti a partecipare».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo