Piazza Alfieri: esplode il caso dei platani
Attualità

Piazza Alfieri: esplode il caso dei platani

L’amministrazione ne ha abbattuto uno, ma ci sono altre quattro piante malate – Il sindaco: “Se dovessero diventare pericolosi, li abbatteremo”

Platani in piazza Alfieri sì, platani in piazza Alfieri no. Da tempo il dibattito ha diviso la città in due fazioni: chi vorrebbe la piazza libera da ogni ingombro e chi invece la preferisce circondata dagli alberi.
A risolvere il problema potrebbe intervenire la “salute” degli stessi platani.

Uno è stato abbattuto di recente in quanto pericoloso per l’incolumità delle persone e in effetti una volta abbattuto si è potuto verificare che il tronco era vuoto. Ora si stanno controllando gli altri per verificare in quali condizioni si trovano.
“Altri quattro platani di piazza Alfieri non godono buona salute – ha detto l’assessore comunale Stefania Morra – sono stati messi in sicurezza e posti sotto la lente di osservazione di un agronomo, gli altri per il momento non destano particolari problemi”.

Certo, i quattro alberi messi in sicurezza dovranno ora essere controllati continuamente in quanto le loro condizioni potrebbero peggiorare e diventare pericolosi per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini.
“Se questi alberi divessero pericolosi – ha affermato il sindaco Maurizio Rasero – non esiterei a farli abbattere”.
Solo che a quel punto la piazza non potrebbe rimanere con qualche albero sì e qualche albero no.
Forse converrebbe abbatterli tutti e aprire una nuova stagione di quell’area di città.

Il sindaco, infatti, non disdegnerebbe una piazza tutta isola pedonale, senza auto, con eleganti dehor in ferro battuto e con i portici del palazzo della Provincia risistemati e adeguati agli altri portici, gli Anfossi e i Pogliani, così da creare un tutt’uno attorno alla piazza, una vera cornice.
Ma questa è un’idea della quale se ne parlerà forse tra anni, a meno che le esigenze legate alle riprese televisive del Palio e magari quelle di una diretta Rai in occasione di un grande concerto di Capodanno, non finiscano di anticipare i tempi di realizzazione.
Vedremo quali saranno le evoluzioni degli eventi “amministrativi”e come procederanno le condizioni di salute degli alberi nei prossimi mesi.

f.d.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo