Una piazza dedicataal nonno di Papa Francesco
Attualità

Una piazza dedicata
al nonno di Papa Francesco

Si svolgerà domenica 29 giugno la cerimonia di intitolazione al nonno del Pontefice della piazza che si trova di fronte alla chiesa di Portacomaro Stazione. L'area, infatti, sarà denominata

Si svolgerà domenica 29 giugno la cerimonia di intitolazione al nonno del Pontefice della piazza che si trova di fronte alla chiesa di Portacomaro Stazione. L'area, infatti, sarà denominata "Largo Giovanni Angelo Bergoglio, nonno di Papa Francesco", come deliberato nei mesi scorsi dalla Giunta comunale su proposta del Consiglio economico parrocchiale. Ricordiamo, infatti, che il nonno del Santo Padre è originario di Bricco Marmorito, località della frazione dove nacque nel 1884.

La manifestazione è organizzata da Comitato Papa Francesco, parrocchie di Portacomaro Stazione e Caniglie, Pro loco di Portacomaro Stazione, associazione L'Unione di Caniglie, Associazione Astigiani nel mondo – Ali e radici con il patrocinio del Comune. La cerimonia di intitolazione, con scopertura della targa, si terrà alle 12, dopo la messa delle 10.30 e l'esibizione degli sbandieratori del Borgo Sacro Cuore San Iorio.

A seguire, alle 13, il pranzo benefico presso i locali del salone parrocchiale, durante cui saranno presentati alcuni progetti su cui stanno lavorando il Comitato Papa Francesco (nato per rafforzare i legami tra il Santo Padre e l'Astigiano, terra d'origine della sua famiglia) e l'associazione "Ali e radici – Astigiani nel mondo". In particolare si parlerà del progetto di ristrutturazione dei locali parrocchiali della chiesa di Caniglie.

Locali che dovrebbero ospitare una struttura di accoglienza per i pellegrini in visita ai luoghi di origine del Papa e un Centro di documentazione sulla storia della emigrazione astigiana. Il ricavato del pranzo, infatti, sarà interamente devoluto per la realizzazione di questi due progetti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo