montegrosso presepi napoletani lions club
Attualità
Galleria 
Esposizione

Presepi artistici napoletani, proseguono le visite alla mostra allestita a Montegrosso

Fino a fine gennaio si potrà ammirare l’esposizione allestita nella chiesa dei Battuti del centro storico dal Lions club storici, artisti e presepisti d’Asti

Un omaggio ai presepi artistici napoletani e un’ampia presentazione di allestimenti è in mostra nella chiesa della Confraternita dei Battuti del centro storico di Montegrosso d’Asti. Un’iniziativa del Lions Club storici, artisti e presepisti d’Asti che ha raccolto nel corso delle settimane natalizie grande apprezzamento e tanti visitatori, giunti da Piemonte, Liguria e Lombardia, e che sarà ancora disponibile su richiesta fino a fine gennaio. I presepi esposti provengono dalla collezione della famiglia Imbrenda di Asti e offrono un’esposizione davvero suggestiva alla scoperta della tradizione storica partenopea legata alla creazione di presepi e statuine.

«La mostra spazia dai presepi più popolari a quelli più nobili, che presentano grande preziosità negli abiti – ci spiega Daniela Billeci accompagnandoci nella visita nella bella cornice della chiesa dei Battuti – Possiamo notare la grande ricchezza di particolari, nelle statuine in terracotta, negli elementi del presepe e nella costruzione delle case e degli ambienti. Molti gli elementi ricorrenti del presepe, quali le colonne in rovina o l’accostamento di sacro e profano, attraverso la vicinanza, ad esempio, tra l’osteria o un trasloco con la Sacra famiglia». Di grande interesse le statue del ‘700, vere opere d’arte, così come i presepi che presentano statuine di ogni dimensione, da quelle più alte alle “moschelle”, piccole statuine che non superano i 4 centimetri di altezza. In mostra anche un suggestivo presepe con statuine realizzate in porcellana di Capodimonte. Le scolaresche e chi vuole visitare la mostra può prenotarsi al numero telefonico 389/1369000.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale