Festival-delle-Sagre-guida-al-gustoso-week-end-59ae73c25440d1
Attualità

Pro loco, a fornelli spenti continua la solidarietà

Viarigi aiuta Moncalvo e Montemagno. L’ultima iniziativa di donazione fondi, a favore di chi combatte in prima linea, partita dalle associazioni astigiane.

Importanti donazioni dal mondo del volontariato

Il mondo delle Pro loco non conosce sosta e, anche quando ogni fornello è spento e cessata ogni attività, le varie associazioni non dimenticano i valori del volontariato ed è più vivo che mai lo spirito della solidarietà. Già da giorni, i mezzi di informazione raccontano di come le varie Pro loco astigiane si adoperano a compiere importanti donazioni a favore di strutture ospedaliere e realtà in prima linea nell’emergenza Coronavirus. Questo elenco si sta allungando sempre più.

La Pro loco di Viarigi aiuta Moncalvo e Montemagno

Ultima ad intervenire, ma non certo per importanza, la Pro loco di Viarigi che ha staccato un assegno a favore del gruppo di Moncalvo della Croce Rossa Italiana e della Croce Verde di Montemagno. Il sodalizio ha versato per le due associazioni l’importo complessivo di mille euro, ovvero l’equivalente di quanto era già stato stanziato per la tradizionale gita dei collaboratori che quest’anno non si potrà fare. Nella locandina che pubblicizza la donazione si legge: “Abbiamo deciso di devolvere la cifra alle due associazioni che ora, come mai, stanno
affrontando questa emergenza del Covid-19, sperando che anche molti altri cittadini seguano la nostra iniziativa”. Molte Pro loco astigiane si sono, invece, adoperate nella raccolta fondi specialmente a favore dell’ospedale ‘Cardinal Massaia’ di Asti e dei suoi reparti di terapia intensiva e malattie infettive.

L’elenco delle Pro loco

Ecco un elenco delle Pro loco che ad oggi hanno stanziato contributi legati all’emergenza coronavirus: Grazzano Badoglio, Sessant, San Damiano, San Giulio di San Damiano, Castello di Annone, S. Caterina di Rocca d’Arazzo, San Marzanotto, Mongardino, Nizza Monferrato, Cortazzone, Revigliasco, Rocchetta Tanaro, Antico Borgo Villanuova di Canelli, Serravalle d’Asti, Castellero, Viarigi.

Il plauso dell’Unpli

Le Pro loco sono raggruppate nell’Unpli, Unione delle Pro loco Italiane, che ad Asti è guidata dall’inossidabile Luisella Braghero che così vuole complimentarsi con loro: “È un gesto liberamente partito da ciascuna associazione che in cuor loro hanno sentito il dovere di dimostrare vicinanza al territorio, attraverso delle azioni concrete. Il mondo del volontariato è prima di tutto condivisione e le Pro loco hanno voluto ricordarcelo aiutando chi, in questo momento, è in prima linea nella lotta contro questo virus subdolo”. L’Unpli di Asti riunisce oltre 120 associazioni locali e svolge un importante ruolo di coordinamento e aiuto nelle varie attività, realizzando anche corsi di formazione e aggiornamento per i volontari.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail