La Nuova Provincia > Attualità > Provincia: le informazioni dell’Ente viaggiano su Telegram
Attualità Asti -

Provincia: le informazioni dell’Ente viaggiano su Telegram

Sulla popolare applicazione di messaggistica istantanea è stato aperto un canale informativo istituzionale

La Provincia di Asti sbarca su Telegram

La Provincia ha attivato il proprio canale su Telegram, la popolare piattaforma di messaggistica istantanea simile a WhatsApp. Iscrivendosi al canale, gratuitamente, è possibile essere aggiornati sulle attività e le notizie dell’Ente. Con l’App Municipium, il nuovo canale Telegram e il profilo istituzionale su Twitter, la Provincia di Asti è a portata di smartphone. «La digitalizzazione della pubblica amministrazione – commenta il presidente Paolo Lanfranco – passa anche attraverso l’adozione di nuove forme di comunicazione che accorciano le distanze tra l’ente amministrativo e il cittadino. I canali social della

Provincia di Asti mirano quindi a consolidare un dialogo puntuale, continuo e diretto anche con i più giovani e i turisti, fornendo informazioni sulle attività svolte dall’ente e di pubblica utilità (viabilità strade, provvedimenti amministrativi, ecc.)».

Un Ente sempre più smart

«La Provincia di Asti – conclude Marco Lovisolo, consigliere provinciale nicese con deleghe ai servizi informatici e al progetto Astigov – svolge giornalmente un essenziale ruolo di raccordo tra le istanze che giungono da 118 Comuni: un territorio vasto, dalla bellezza straordinaria, ma con le sue variegate criticità. Per questo è importante affiancare all’ordinario impegno amministrativo una comunicazione capillare, senza costi aggiuntivi per i contribuenti».

Asti è la provincia piemontese che più si sta muovendo nel campo della comunicazione digitale.

Oltre 60 Comuni aderenti al progetto Astigov hanno già attivato la propria app Municipium attraverso cui condividono notizie, eventi e mappe del territorio nel portale Astigov. Il progetto Astigov conta oltre 5000 app attive, 5500 punti d’interesse geolocalizzati su mappa (disponibili in lingua italiana e inglese) e 65 Comuni convenzionati che che hanno già condiviso con il portale 560 news e 1900 eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente