La Nuova Provincia > Attualità > Quelle lettere al futuro Papa
con i ricordi di Bricco Marmuré
AttualitàAsti -

Quelle lettere al futuro Papa
con i ricordi di Bricco Marmuré

«Conservo ancora il testo della prima risposta: mi ha scritto che era molto contento di aver ricevuto la mia lettera e che ricordava quel Bricco Marmuré a Portacomaro. Poi mi ha ringraziata per il

«Conservo ancora il testo della prima risposta: mi ha scritto che era molto contento di aver ricevuto la mia lettera e che ricordava quel Bricco Marmuré a Portacomaro. Poi mi ha ringraziata per il ricordo e la vicinanza e mi ha chiesto di pregare per lui». A parlare è Nella Bergoglio, cugina di Papa Francesco che vive a Peveragno, in provincia di Cuneo, dove gestisce un albergo, e il riferimento è alla prima lettera di risposta inviatale dal cardinale Jorge Mario Bergoglio nel 2001.

La signora Nella, 58 anni, ha infatti cominciato quell’anno ad effettuare ricerche sull’arcivescovo di Buenos Aires che era da poco stato nominato cardinale da Papa Giovanni Paolo II, visti i legami di parentela che li legavano. «Gli ho scritto tramite un “aggancio” in Vaticano – spiega – e lui mi ha prontamente risposto. Dopodiché ci siamo scritti ancora due o tre lettere, da cui traspirava il fatto che lui sentiva molto la sua origine piemontese e l’attaccamento al Bricco».

L’ultima lettera risale allo scorso dicembre. «Anche in questo caso – ricorda Nella – aveva chiesto di pregare per lui». Nella Bergoglio non ha mai incontrato di persona Papa Francesco, dato che nel 2005 non era a Portacomaro Stazione quando ha visitato la casa di famiglia.

e.f.

Articolo precedente
Articolo precedente