Reperiti nuovi fondi per i “nonni civic” davanti alle scuole
Attualità

Reperiti nuovi fondi per i “nonni civic” davanti alle scuole

Fino a marzo 2016 il servizio dei "nonni civic" sarà garantito grazie ad uno stanziamento di fondi (risorse 2015) disposto dall'amministrazione comunale. «E' una delle buone

Fino a marzo 2016 il servizio dei "nonni civic" sarà garantito grazie ad uno stanziamento di fondi (risorse 2015) disposto dall'amministrazione comunale. «E' una delle buone notizie conseguenti allo stanziamento per la sicurezza che abbiamo inserito nell'ultima variazione di bilancio approvata lo scorso 30 novembre e che ha concentrato le risorse in due principali settori: scuole e sicurezza – commenta il sindaco Brignolo – Con la variazione di bilancio si sono aumentati sia i fondi per la spesa corrente, per far fronte alle esigenze più disparate del corpo di polizia municipale (dalle notifiche delle multe, alle attività di promozione e supporto al controllo del vicinato, ai nonni civic) sia i fondi degli investimenti, per potenziare il sistema delle telecamere di videosorveglianza».

I nonni civic, coordinati dall'associazione Auser, garantiscono 22 servizi giornalieri, per un totale di 110 servizi alla settimana. Il costo per il Comune è di circa 2.000 euro mensili. Secondo quanto riferito dagli amministratori, in futuro si spera in una crescita del servizio grazie al coinvolgimento dell'associazione Genitorinsieme. Quest'ultima ha comunicato la disponibilità di alcuni volontari a svolgere il servizio senza neppure il minimo rimborso spese che viene attualmente garantito agli addetti: «In questo modo, – precisano dall'Ente – senza far venir meno l'attuale livello di prestazioni e l'opera prestata dagli attuali "nonni vigile", si potrebbero aggiungere delle prestazioni supplementari».

r.n.p.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo