Villanova: Gli alunni di Borgo Stazione sono di nuovo a casa
Attualità

Villanova: Gli alunni di Borgo Stazione sono di nuovo a casa

La scuola ha riaperto il 7 gennaio dopo la ristrutturazione.

Il 2014 inizia bene, almeno per il comparto scolastico villanovese, che, da martedì scorso, 7 gennaio vede nuovamente in funzione la scuola di Borgo Stazione. Chiusa per lavori di ristrutturazione e ampliamento già  dallo scorso anno scolastico, la scuola avrebbe dovuto riaprire lo scorso settembre, in occasione della ripresa delle lezioni. Per problemi di pagamenti alle ditte, dovuti ai vincoli del patto di stabilità e anche a seguito di una variante suppletiva in corso d’opera, approvata dalla giunta villanovese solo lo scorso maggio, per migliorare l’aspetto termico dell’intero edificio, l’apertura é però slittata di qualche mese, anche se rispettando la seconda scadenza datasi proprio dall’amministrazione comunale, che, per mezzo del sindaco Christian Giordano, aveva ribadito già in estate l’intenzione di aprire comunque l’edificio dopo le vacanze natalizie.
Obiettivo in questo caso pienamente raggiunto e ribadito martedì anche dal sindaco, intervenuto personalmente alla riapertura delle lezioni. Giordano, accompagnato dall’ex consigliere Antonio Vallese, ha illustrato brevemente le motivazioni del ritardo nella riapertura ai genitori presenti, ribadendo altresì che il nuovo edificio “oltre che ampliato, con l’introduzione di un refettorio interno prima assente, si presenta ricco di soluzioni all’avanguardia nel settore del risparmio energetico, a cominciare dal cappotto termico ad alta coibentazione e dall’introduzione del riscaldamento a pavimento che dovrebbero garantire un deciso abbattimento dei costi di gestione dell’intera struttura. Allo stato attuale, poi, questa scuola rappresenta senza ombra di dubbio l’edificio più moderno fra tutti quelli attualmente disponibili per il complesso scolastico villanovese”.
Il sindaco ha poi effettuato un breve giro all’interno delle aule, soffermandosi con i ragazzi della classe quarta elementare, seguiti dalla decana delle insegnanti di Borgo Stazione, Cristina Cavallero, insegnante particolarmente apprezzata alla Rodari e di lunga esperienza, al punto da aver, in alcuni casi, già avuto occasione di insegnare ad una seconda generazione di ragazzi all’interno delle stesse famiglie. Realizzato dalla Alvit Srl di Torino, l’intervento di ristrutturazione della scuola di Borgo Stazione é costato complessivamente 625 mila euro.
L’edificio, già intitolato negli anni ‘90 a Gianni Rodari, presenta sulla facciata, lato strada, una frase dello stesso scrittore e narratore di fiabe per ragazzi: “Chi non parte in verità  in nessun luogo arriverà”.

Franco Cravero

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale