La Nuova Provincia > Attualità > San Pietro: festeggiato Claudio Valente e “celebrata” l’acciuga
Attualità, Palio Asti -

San Pietro: festeggiato Claudio Valente e “celebrata” l’acciuga

L'evento ha richiamato nei locali del Circolo Way Assauto quasi un centinaio di persone

Festa rossoverde

Serata di celebrazioni e di festeggiamenti sabato scorso per il Borgo San Pietro, guidato dal Rettore Mario Raviola. Un evento che ha richiamato nei locali del Circolo Way Assauto quasi un centinaio di persone.

L’elogio dell’acciuga

Tema portante della serata l’esaltazione dell’acciuga, conquistata in Piazza Alfieri lo scorso settembre dall’accoppiata rossoverde composta dal fantino Carlo Sanna e dal cavallo Forban du Pecos. “Brigante”, questo il soprannome della monta sampietrina, nell’impossibilità di presenziare all’appuntamento, ha rivolto parole di saluto e di ringraziamento ai presenti tramite il Rettore Raviola. Sanna, proprio la scorsa settimana, aveva ottenuto la conferma ufficiale per la corsa 2020 e vestirà quindi i colori di San Pietro per il quarto anno consecutivo.

Sindaco e Capitani

Nel corso della “Cena dell’Inchioda” (Acciuga), dopo le prime portate, hanno preso la parola le autorità politiche e paliesche intervenute. Presenti il Sindaco Maurizio Rasero e ben cinque Capitani del Palio: Paolo Raviola, Paolo Bagnadentro, Mario Vespa, Enzo Clerico e Michele Gandolfo. Dopo il ripetersi (scontato e scherzoso) del rituale della richiesta di correre il Palio ci si è accorti che mancava una figura insostituibile nella galoppata in piazza, un personaggio che ha rappresentato punto di unione tra i cinque Capitani presenti: il Vessillifero.

Celebrazione a sorpresa

Presente in sala tra gli invitati vi era Claudio Valente, sampietrino doc, figura quasi iconica del nostro Palio, capelli al vento a galoppare esibendo i colori ed il simbolo della nostra città.
E proprio Claudio Valente è stato omaggiato dal Comitato rossoverde con uno splendido dipinto opera dell’artista Marisa Garramone (foto sopra). Toccanti le parole del Sindaco Rasero per descrivere ed illustrare la figura di Claudio Valente, quasi per farlo recedere dalla sua decisione, resa nota nei giorni immediatamente successivi all’ultimo Palio, di farsi da parte e cedere il passo a forze emergenti.

Claudio, ripensaci!

Anche i vari Capitani nei loro interventi, oltre ai ricordi e ai ringraziamenti, hanno spinto per indurre lo storico Vessillifero del nostro Palio a fare marcia indietro relativamente alla decisione presa. E chissà che un ripensamento non arrivi.  Alla serata era presente Katia Bovio, insostituibile figura dell’Ufficio Palio, lei pure assai vicina ai colori sampietrini nonché prezioso supporto insieme a Michele Gandolfo, attuale Capitano, nell’allestire la sorprendente celebrazione dedicata a Valente.

Un mago tra i tavoli

A tavola nel salone della Way Assauto anche esponenti di alcuni Comitati del nostro Palio, oltre al presidente del Collegio dei Rettori, il moncalvese Filippo Raimondo.
I positivi rapporti intercorrenti tra il Comitato Palio e l’Oratorio del Borgo San Pietro hanno favorito la presenza in sala del Mago Lorenz, che ha intrattenuto i presenti con i suoi divertenti giochi. Una presenza questa che si rinnoverà in occasione dei prossimi appuntamenti legati al Palio organizzati dal Borgo rossoverde. Spazio anche per i più piccoli, che hanno potuto disporre di un menu appositamente creato per loro.

Il futuro

Chiuse le celebrazioni legate al Palio 2019, l’attenzione del Comitato sampietrino si concentrerà sulla futura annata, che si annuncia ricca di situazioni e momenti di particolare rilevanza. Un occhio di riguardo andrà certamente alla corsa: dopo la finale raggiunta l’anno passato ma in pratica non disputata per le arcinote vicende accadute alla mossa (Sanna e Forban girati alla caduta del canapo, n.d.r.), la voglia di riprovarci è grande. I proponimenti ci sono, Sanna dispone di una scuderia ben attrezzata e, qualora se ne presentasse la necessità, di contatti avviati con i proprietari degli esemplari più competitivi. I presupposti di partenza sono ottimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente