Topalli 2
Attualità, Sport

San Secondo, il Rettore Nebbiolo: “Adrian Topalli rimpiazzerà Andrea Mari”

Può succedere nel Palio che i piani di un Comitato saltino a poco più di una settimana dalla corsa per circostanze impreviste

Gli imprevisti

Può succedere nel Palio che i piani di un Comitato saltino a poco più di una settimana dalla corsa per circostanze impreviste. Esattamente quanto è capitato al Rione San Secondo, una delle realtà più agguerrite ed ambiziose del nostro Palio, che si è visto forzatamente costretto a rinunciare alla propria accoppiata. Al canapo non vi saranno infatti Andrea Mari e Bomario da Clodia, bensì Adrian Topalli ed un mezzosangue che il fantino tosco-albanese sceglierà tra Unico de Aighenta e Quisario.

Le parole del Rettore

Con il Rettore Mauro Nebbiolo abbiamo ricostruito l’accaduto e le decisioni prese in questi ultimi frenetici giorni.
«Bomario da Clodia – esordisce il massimo esponente biancorosso – ha purtroppo accusato inattesi e seri problemi fisici, non risolvibili in tempi brevi. Al cavallo, sul quale credevamo ciecamente considerati il suo valore e le sue potenzialità, servirà un periodo di riposo piuttosto lungo per recuperare appieno. Come se non bastasse, anche Vankook, l’esemplare da noi ingaggiato quale eventuale alternativa a Bomario, causa una “rampata” (impennata, n.d.r.) in scuderia con successiva caduta, si è procurato dei tagli e delle ferite  sui posteriori che gli hanno precluso la possibilità di essere utilizzabile ad Asti il prossimo 1° settembre.»

Scelta obbligata e in tempi brevi

Avete quindi perduto due cavalli in un solo colpo e in un lasso di tempo piuttosto breve…
«Proprio così. La situazione inoltre è venuta per noi a complicarsi  ulteriormente in considerazione della non disponibilità della monta di Andrea Mari. La presenza ad Asti di “Brio” era infatti imprescindibilmente legata alla presenza di Bomario oppure di Vankook. Cadute queste due opzioni abbiamo dovuto in fretta e furia percorrere altre strade. Si è trattato infatti di reperire in tempi brevissimi un fantino di elevata caratura ed un paio di mezzosangue che rispondessero alle necessità ed esigenze del nostro Rione. Mi spiego meglio: San Secondo non è mai andato in piazza per fare un Palio da comparsa. Il nostro Comitato, da sempre, ha un Dna vincente, ed era pertanto obbligatorio da parte nostra trovare e proporre un’accoppiata di adeguato livello tecnico, così da permetterci di puntare all’obiettivo massimo.»

Adrian Topalli la novità

Le vostre attenzioni su quale fantino si sono concentrate?
«La nostra scelta è caduta su Adrian Topalli (nella foto sopra il brindisi della dirigenza biancorossa col nuovo fantino), una monta che da diversi anni recita ruoli importanti nei Palii e nelle corse in provincia, ottenendo risultati di prestigio. Adrian ha una scuderia molto fornita e possiede inoltre coraggio, doti tecniche e motivazioni ragguardevoli. La figura giusta, insomma, per San Secondo. Sui cavalli, dovendo per forza prendere in considerazione l’elenco dei qualificati nelle prove di addestramento e seguendo le indicazioni del fantino, abbiamo individuato in Unico de Aighenta e Quisario i mezzosangue che potevano fare al caso nostro. Quisario è in scuderia da Adrian in maniera permanente, Unico de Aighenta vi è invece approdato qualche giorno fa, appena conclusa la trattativa di ingaggio con la nostra nuova monta.»

Tra sorpresa, orgoglio e felicità

La reazione di Topalli quando l’avete contattato qual è stata?
«Di sorpresa, perchè probabilmente aveva accantonato l’idea di essere protagonista ad Asti, ma nel contempo di grande orgoglio e felicità. E’ conscio di disporre di una concreta possibilità per mettersi ancor più in luce ed intende sfruttarla al meglio.»

Quali invece le sensazioni di Mauro Nebbiolo dopo aver conosciuto Topalli?
«Lo guardavo negli occhi e mi rendevo conto che aveva ben compreso ciò che stava succedendo e l’opportunità che gli veniva offerta. Occhi lucidi, emozionato… Credo proprio che San Secondo abbia fatto la scelta giusta.»

Le strategie

Strategie paliesche, da Mari a Topalli: che cosa cambia?
«Cambiano i nomi dei fantini e dei cavalli, ma non i nostri obiettivi. Ci muoveremo strategicamente nelle direzioni giuste, non lasceremo nulla d’intentato.»
Infine: con Andrea Mari rapporto terminato  definitivamente?
«Io non ho chiuso alcuna porta – conclude Nebbiolo – se in futuro chi farà il Rettore al mio posto dovesse decidere di puntare di nuovo su Andrea credo troverò da parte sua disponibilità e piacere di dialogare.»

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail