Cerca
Close this search box.
sanitari infermieri medici
Attualità
Sanità

Sanitari “no vax”: incontro tra Regione e sindacati

Un passo in avanti verso la sospensione di coloro che non hanno ottemperato all’obbligo previsto dalla legge

Nei giorni scorsi, l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi e la Direzione della Sanità hanno incontrato, nella sede dell’assessorato, le rappresentanze sindacali del Comparto sanitario (Nursing Up, Cgil, Cisl, Uil, Fials e Fsi Usae) per fare il punto sui provvedimenti di sospensione dei sanitari non vaccinati.

Sono stati illustrati i dati aggiornati relativi ai soggetti con obbligo vaccinale in Piemonte ed è stata discussa la nota dell’Unità di crisi sulle sospensioni dei sanitari non vaccinati per favorire l’applicazione uniforme delle procedure relative agli obblighi di legge, con particolare riferimento alla sospensione dei soggetti che risultano assenti.

È stato concordato l’impegno a dare indicazioni e monitorare attentamente eventuali situazioni che possano compromettere l’erogazione dei servizi sanitari sul territorio. Per quanto riguarda il territorio di competenza dell’Asl AT, sono 222 i sanitari, non tutti dipendenti dell’Azienda, che non si sono ancora vaccinati.

Al termine dell’incontro si è anche ribadito l’impegno a proseguire e accelerare le procedure di reclutamento a tempo indeterminato di nuovo personale sanitario del Comparto da parte delle Aziende sanitarie locali.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Edizione digitale