La Nuova Provincia > Attualità > Santo Stefano Belbo, muore per coronavirus l’ex sindaco (e medico) Luigi Ciriotti
Attualità Canelli e sud -

Santo Stefano Belbo, muore per coronavirus l’ex sindaco (e medico) Luigi Ciriotti

Era stato primo cittadino nei giorni drammatici dell'alluvione. Altri contagi a Canelli e Calamandrana

Mentre a Canelli i contagiati salgono a tre

Sono tre i contagiati da coronavirus a Canelli. Lo ha comunicato, poco dopo le 13, il sindaco Paolo Lanzavecchia nel consueto bollettino quotidiano. Di questi, due sono ricoverati in ospedale.

Scendono a nove le persone in quarantena disposti dall’Asl su soggetti asintomatici. Erano undici ieri, ma due soggetti hanno terminato il periodo di “isolamento domiciliare”: da oggi dovranno rispettare le norme in vigore come stabilito dai decreti del governo e regionali.

Anche due nuovi casi di positività

Anche Santo Stefano Belbo registra due nuovi casi di positività a Covid-19. Come avverte la vicesindaco vicario Laura Capra sul proprio profilo internet «si trovano a casa in isolamento obbligatorio e sono in discrete condizioni di salute». Confermando, anche, l’invito a stare a casa e le sanzioni che verranno comminate a chi «verrà sorpreso fuori dalla propria abitazione senza una c0mprovata esigenza prevista dalla legge».

Santo Stefano Belbo piange l’ex sindaco, e medico, Luigi Ciriotti (nella foto con Laura Capra). Da qualche giorno era ricoverato all’ospedale di Alba perché trovato positivo al coronavirus. Ciriotti era stato il “sindaco dell’alluvione”, nel 1994, e poi della ricostruzione.

Due positivi anche a Calamandrana

Primo attacco del virus anche a Calamandrana. Nella serata di ieri, mercoledì, il sindaco Fabio Isnardi ha confermato che «i due casi accertati non sono in rapporto tra loro e le persone con cui sono venute in contatto sono state informate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente