Uscita scuola media
Attualità
Collaborazione

Scuolabus: perfezionata l’intesa tra Baldichieri e Tigliole

La collaborazione, che riguarda trenta allievi, coinvolge anche l’Unione Terre di Vini e di Tartufi
Bambini e ragazzini di quattro paesi che frequentano la primaria e la secondaria di primo grado di Baldichieri utilizzano ogni giorno lo scuolabus del Comune di Tigliole. Il servizio di trasporto scolastico è gestito dall’Unione Terre di Vini e di Tartufi che ricomprende, insieme a Tigliole, anche i comuni di Celle Enomondo, Revigliasco e San Damiano.
Di recente i sindaci Gianluca Forno (Baldichieri) e Daniele Basso (Tigliole) hanno perfezionato la convenzione che regola il servizio tra i due Comuni, già garantito da alcuni anni ed attualmente assicurato ad oltre trenta alunni. Si tratta di utenti residenti a Tigliole, Asti (località Bramairate e frazioni di Vaglierano e Valleandona), Celle Enomondo, oltre che nelle borgate di Baldichieri.
L’intesa copre tre anni scolastici, da quello in corso al 2023/2024, ed assegna all’Unione Terre di Vini e di Tartufi (presidente Davide Migliasso) la responsabilità di gestire lo scuolabus con personale e mezzi propri, compresa la manutenzione di questi ultimi. Ogni anno, il Comune di Baldichieri si impegna a versare la somma di 3500 euro, più una quota pro capite per ogni studente del proprio territorio che beneficia dell’opportunità. I giovani baldichieresi, oltre al servizio, avranno assicurata la stessa tariffa prevista per gli alunni che risiedono a Tigliole.
“La convenzione – commenta il sindaco Forno – è un bell’esempio di collaborazione tra paesi ed Unioni di Comuni diverse e testimonia l’impegno dei piccoli centri nell’assicurare all’utenza il mantenimento dei servizi di interesse collettivo”.
Intanto Baldichieri, che costituisce con Villafranca l’Unione Colli del Monferrato, guarda ai futuri bandi regionali sull’edilizia scolastica. “I nostri progetti di riorganizzazione complessiva dei plessi – spiega il primo cittadino – non sono rientrati nella graduatoria dei 14 progetti piemontesi finanziati nell’ambito del Pnrr. Nel confidare in un nuove risorse che ci vedano premiati, siamo pronti a candidarci per la nuova programmazione triennale della Regione Piemonte. Abbiamo piani di intervento ambiziosi in un’ottica di risparmio energetico ed innovazione: il rifacimento della primaria ed un consistente adeguamento sismico per le medie, dove prevediamo un ampliamento che porterà a realizzare spazi per quattro nuove classi”.
Nella foto: alunni delle medie con il sindaco Forno durante un’uscita all’ex castello.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo