Si consegnano le firme della petizione “Stop al consumo del territorio”
Attualità

Si consegnano le firme della petizione “Stop al consumo del territorio”

Giovedì alle 18 in piazza Libertà (lato Cassa di Risparmio) si terrà la consegna al sindaco Brignolo delle oltre 1.800 firme raccolte dalla petizione di Stop al consumo del territorio avviata dopo

Giovedì alle 18 in piazza Libertà (lato Cassa di Risparmio) si terrà la consegna al sindaco Brignolo delle oltre 1.800 firme raccolte dalla petizione di Stop al consumo del territorio avviata dopo la serata del 10 febbraio al Centro Culturale San Secondo sul tema Agrivillage e Porte del Monferrato. I sottoscrittori, tra cui cittadini e associazioni (hanno aderito tra gli altri il WWF, Legambiente, l’Osservatorio del Paesaggio e del Territorio, CIA, l’Associazione Astigiani Uniti, Forum Salviamo il Paesaggio) chiedono all’amministrazione di dire un chiaro e netto no ai progetti di Agrivillage e Porta del Monferrato, i due maxi insediamenti commerciali che “pendono” sulla città da diversi anni; di sospendere fino alla definizione di un nuovo PRGC i permessi per l’edificazione di nuove strutture abitative e/o produttive che non siano già in corso d’opera, attraverso una Variante di Salvaguardia; di avviare un percorso tecnico analitico per la stesura di un nuovo PRGC, consono alle reali necessità della città e improntato a precisi criteri di sostenibilità.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo