Giocatori incalliti, per uscire dal vizio si fa così
Attualità

Giocatori incalliti, per uscire dal vizio si fa così

Siete giocatori incalliti e volete uscire da questa "morsa" che vi attanaglia e che attanaglia la vostra famiglia? Bene, giovedì alle 21, nella sede di C.so Genova, 14, l'associazione

Siete giocatori incalliti e volete uscire da questa "morsa" che vi attanaglia e che attanaglia la vostra famiglia? Bene, giovedì alle 21, nella sede di C.so Genova, 14, l'associazione "Giocatori Anonimi" organizza una riunione aperta a tutti, il cui tema è: "Uscire dal gioco compulsivo con i 12 passi", dove, attraverso le nostre testimonianze, spiegheremo il nostro programma di recupero.

Sarà un'occasione per incontrarsi e per parlare di quello che è il gioco, e soprattutto si potranno individuare i percorsi più idonei per uscire dal gioco. Ma che cos'è questa associazione che opera sul territorio astigiano da circa un anno? Ce lo racconta Emanuele, uno dei componenti del gruppo.
«Giocatori Anonimi è un'associazione di uomini e donne che si incontrano, almeno una volta alla settimana, per affrontare, e cercare, con le loro condivisioni e con il programma dei 12 passi, di risolvere il loro problema comune: il gioco d'azzardo compulsivo. La nostra associazione non chiede nulla ai suoi membri, né tasse di iscrizione, o quant'altro, è completamente gratuita, non chiede neanche una frequenza obbligatoria; non chiede neanche il nome, visto che siamo "anonimi", non chiede nulla, anzi no, solo una cosa: il desiderio di smettere di giocare. Solo quello, che credetemi, non è poco.

Spesso chi gioca in maniera compulsiva, non si accorge della situazione che sta creando, del dolore, della disperazione che il suo modo di giocare porta, e non solo a lui, ma a tutti quelli che gli vivono intorno. E sono soprattutto loro quelli che, inizialmente, chiedono un aiuto. Il giocatore no, lui, nella sua lucida follia, crede di avere tutto sotto controllo, si illude che la situazione sia gestibile, crede, "di poter smettere quando vuole" solo che non è quasi mai così, anzi, non è mai così. Di gioco si muore, spesso il giocatore disperato ha come unica soluzione il suicidio, e ci si uccide per il gioco, a volte si commettono reati anche gravi, ed ormai è storia di tutti i giorni; quando giochi, quando sei un malato di gioco, tutto diventa lecito, tutto è valido per reperire il denaro che ti serve per giocare ancora un po': "tanto poi vinco e metto tutto a posto".

Ma quella vincita miracolosa non arriva mai, e se anche arriva è solo nuova linfa per alimentare quella dipendenza che è il gioco d'azzardo patologico.
A Giocatori Anonimi, non abbiamo bacchette magiche o cure che "sicuramente" fanno smettere, no, a Giocatori Anonimi, ci sono solo persone, persone malate, tutte giocatori, che mettono in comune quello che a loro è servito per affrontare questa malattia, e con l'aiuto dei 12 passi del recupero, gli stessi degli Alcoolisti Anonimi, un giorno alla volta cercano di smettere, e spesso riescono ad uscire da questo incubo. Giocatori Anonimi è una possibilità in più, una risorsa a costo zero, soprattutto a costo zero per chi gioca e non vuole più farlo.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo