Balena Cometa Bisaccia
Attualità
Omaggio al cetaceo fossile

Sorpresa: la Balena Cometa entra nei presepi di Chiusano

Domenica 11 dicembre nuovo evento con l’artista Matteo Michele Bisaccia ancora all’opera     
Arriva la Balena Cometa nei presepi di Chiusano: è l’ultimo omaggio che il piccolo centro della Val Rilate rende al grande cetaceo fossile riportato alla luce nel 2003 nella Cava Cellino ed esposto al Museo Paleontologico di Asti. Non bastavano la scultura dedicata da Ottavio Coffano al mammifero del Pliocene, i quadri a tema, appesi in Municipio, di dieci artisti astigiani e il grande murale di Matteo Michele Bisaccia da poco inaugurato al centro sportivo polivalente: adesso arrivano le figurine artistiche che, chi vorrà, potrà sistemare nei presepi da allestire nei cortili e dei giardini delle case, in punti precisi di vie e piazze del centro storico e delle borgate. Nascerà un percorso creativo, diverso da quello degli altri anni, in cui fare incontrare tradizione e modernità. I presepi più originali saranno segnalati e premiati dal Comune.
“Una balena nel presepe”: l’iniziativa, per decisione del Municipio, va ad arricchire l’edizione 2022 di “Street Art sulle colline del mare”, rassegna alla seconda edizione sostenuta dal Distretto Paleontologico dell’Astigiano e del Monferrato.
Lanciata da Laura Nosenzo, autrice del libro “Fossili e Territori”, l’idea sulla contaminazione artistica della Natività ha trovato forma nella creatività di Bisaccia, che ha disegnano tre figurine di balena da ritagliare e sistemare nei presepi. Due sagome sono a colori (c’è anche Pinocchio), ma quella che spicca maggiormente è in bianco e nero e fluttua tra le stelle: i bambini sono invitati a vivacizzarla con matite e pennarelli. L’artista astigiano, oltre a dare forma al cetaceo, gli ha dato il nome: “La Balena Cometa – spiega – si mette in cammino e compie un viaggio come i tanti migranti che hanno trovato un tetto a Chiusano: troverà un posto nel presepe, luogo che mantiene intatto lo spirito del paese. Per me la Balena Cometa è come la cartolina con cui fai sapere che sei in un posto che ti piace e che stai bene”.
“Questa iniziativa – ricorda il sindaco Luigi Bosco – è coerente con lo spirito di ‘Street Art sulle colline del mare’ in cui convivono i segni identitari dell’arte, della paleontologia e della multiculturalità grazie al Sistema di accoglienza e integrazione Sai. Il presepe ci appartiene da sempre, è una tradizione ancora molto sentita, è la nostra radice. La Balena Cometa è l’ospite che arriverà fin qui e troverà la porta aperta”.
“La balena nel presepe” entrerà nel vivo domenica 11 dicembre, alle 16, con la tradizionale accensione dell’albero di Natale allestito dalla Pro loco in piazza IV Novembre. I bambini, che eseguiranno canti natalizi, si porteranno a casa la Balena Cometa da colorare dopo averla ricevuta dalle mani di Bisaccia. Le figurine saranno distribuite nei giorni successivi anche in Municipio alle famiglie che vorranno dare un segno di originalità alla rappresentazione della Natività.
Nella foto: Bisaccia con le sagome da ritagliare della Balena Cometa.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale