Gramsci festa 2
Attualità
Iniziativa

Sport e laboratori artistici alla festa della scuola Gramsci

Organizzata dall’Istituto comprensivo 3 con la collaborazione del Centro per le famiglie e del Comune di Asti

Alla scuola primaria Gramsci si è svolta nei giorni scorsi la manifestazione “Scuola in festa – estate 2022”, organizzata dall’Istituto Comprensivo 3 (che, tra le sue finalità, prevede il successo formativo degli studenti, l’inclusione, la realizzazione sociale degli alunni e, negli anni, ha promosso iniziative sull’orientamento e contro l’abbandono scolastico) con la collaborazione del Centro per le famiglie e del Comune di Asti.
Durante la festa, iniziata alle 17 con attività motorie e laboratori artistici e proseguita, alle 20, con uno spettacolo musicale dell’Istituto Verdi e con concerto di “Asti Gospel Choir”sono intervenuti, tra gli altri, Monsignor Marco Prastaro, il Pastore evangelico, Vincenzo Martucci, Don Dino Barberis, il sindaco Maurizio Rasero, la neoeletta assessore ai Servizi Sociali, Eleonora Zollo, l’assessore alle Periferie, Marcello Coppo e il presidente ASP, Fabrizio Imerito.

Gli obiettivi

Un momento di aggregazione e un’importante occasione per tessere collaborazioni virtuose sul territorio grazie ai numerosi momenti di attività e buone pratiche. Una prima edizione che ha riscosso consensi positivi e durante la quale il grande cortile della scuola Gramsci si è animato con le voci dei bambini e dei tanti adulti presenti. L’organizzazione di “Scuola in festa – estate 2022” è stata curata, per la scuola, dal dirigente scolastico Tommaso Nuzzi e da Silvana Francese mentre per il Comune sono state Gloria Marcarini e Mariangela Ortolan. Numerosi, poi, gli sponsor che hanno sostenuto la manifestazione e i volontari «che sono stati l’anima dell’evento – hanno commentato gli organizzatori – dimostrando che insieme si può». Una bella festa in cui si è vista l’importanza della relazione tra scuola, enti e associazioni territoriali che, uniti, contribuiscono ad arricchire l’offerta formativa delle scuole e a valorizzare le tradizioni e l’attaccamento di ogni cittadino alle proprie radici.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo