La Nuova Provincia > Attualità > Studente 17enne riapre il cinema parrocchiale di Refrancore
AttualitàMoncalvo e Nord -

Studente 17enne riapre il cinema parrocchiale di Refrancore

Protagonista Manuel Lucarno del liceo artistico Benedetto Alfieri. Il suo obiettivo è creare un luogo di aggregazione dedicato alla cultura

Riaperto il cinema parrocchiale

Ha riaperto il cinema parrocchiale di Refrancore che propone ogni venerdì sera un film in prima visione.
L’inaugurazione ufficiale è avvenuta venerdì scorso con il musical “La La Land”, seguito da un numeroso pubblico in sala.
Una lunga serie di generi e proiezioni si alterneranno, infatti, ogni venerdì sera, sempre ed esclusivamente in prima visione. Ciò che rende questa iniziativa speciale è la possibilità data al pubblico di scegliere quale film vedere la settimana successiva. Tramite un vero e proprio voto, tra una serie di pellicole pre-selezionate, gli spettatori potranno decidere la proiezione del venerdì seguente.

Il progetto di Manuel Lucarno

A dirigere il tutto l’entusiasmo e l’energia contagiosa di Manuel Lucarno, 17 anni, residente a Masio ma studente del quarto anno dell’indirizzo Multimediale del liceo artistico Benedetto Alfieri di Asti. Il giovane, dopo mesi di lavoro ininterrotto, ha infatti dato un nuovo volto allo spazio refrancorese ai piedi della parrocchia dei Santi Martino e Dionigi.
«Ho conosciuto questo spazio – spiega lo studente – in occasione dello spettacolo “A piedi nudi del parco” della Compagnia del Benedetto, composta da studenti della mia scuola, a cui ho collaborato come tecnico audio-luci. Da lì è nata l’idea di creare uno spazio dedicato alla cultura a 360°, che non ricada semplicemente sotto l’etichettatura di cinema-teatro. Un progetto che, grazie all’incoraggiamento e all’aiuto del professore Marco Vergano, col tempo si è concretizzato tramite gli incontri e i confronti con il parroco don Hilton Boaventura e l’Amministrazione comunale. Ed ora è finalmente realtà».

Gli obiettivi

Un lavoro che ha comportato diversi interventi, dalla risistemazione degli impianti luce ed audio fino all’allestimento di una vera e propria sala regia grazie al materiale che Manuel ha trasferito da casa sua al teatro parrocchiale. Ecco, quindi, che il locale è rinato ed ora mira a diventare un punto di ritrovo ed aggregazione per giovani ed anziani. Proprio nell’ottica di creare un luogo di ritrovo per tutte le generazioni, in cantiere sono già presenti una serie di incontri a tu per tu con cantanti e gruppi musicali, scrittori e artisti. Per rendere vivo più giorni a settimana il teatro parrocchiale poi, è già in rampa di lancio un piccolo film festival dedicato ai cortometraggi realizzati dai ragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente