Studenti dell’Artom medaglia d'argentoai campionati nazionali di robotica
Attualità

Studenti dell’Artom medaglia d'argento
ai campionati nazionali di robotica

Un gruppo di studenti dell’istituto “Artom” ha conquistato il secondo posto alla finale del Campionato nazionale di Zero Robotics 2015/16, svoltasi venerdì scorso presso la Thales Alenia Space

Un gruppo di studenti dell’istituto “Artom” ha conquistato il secondo posto alla finale del Campionato nazionale di Zero Robotics 2015/16, svoltasi venerdì scorso presso la Thales Alenia Space di Torino. Zero Robotics è una competizione internazionale di programmazione di robotica aerospaziale che riguarda speciali robot, chiamati Spheres, realizzati dal Mit (Massachusetts institute of technology) di Boston, situati all’interno della Stazione spaziale internazionale (Iss). Rivolta agli studenti delle scuole superiori, da alcuni anni ha visto il lancio di una competizione a livello italiano dato l’elevato numero di partecipanti provenienti dal nostro Paese. La fase nazionale è promossa da Politecnico di Torino, Università di Padova, Istituto Italiano di Tecnologia, Ufficio scolastico regionale per il Piemonte, Rete robotica a scuola e Agenzia spaziale italiana, in collaborazione con il Mit, la Nasa e l’Agenzia spaziale europea.

La gara si è svolta tra novembre e dicembre, durante cui i ragazzi della squadra astigiana (chiamata “ArtoBotics”) hanno dominato la classifica, aggiudicandosi così il posto in finale insieme ad altre cinque squadre. Le sei finaliste, per l’occasione, sono state invitate a visitare l’azienda per conoscere il lavoro di fabbricazione dei moduli unici dell’Iss, il loro controllo da terra e il supporto per le missioni robotiche su Marte presso lo stabilimento adiacente dell’Altec. Per poi cimentarsi nella gara vera e propria, che prevedeva lo scontro in un ambiente simulato tra due satelliti Spheres in 180 secondi.

Scopo della gara era fare più punti possibile andando a raccogliere elementi all’interno dell’area di gioco, scattare foto all’avversario e spedirle, rispettando vincoli e regole di gioco. Il programma di controllo del satellite veniva caricato su un server del Mit, il quale gestiva l’ambiente di simulazione delle partite ed aggiornava la classifica durante il torneo. Ecco i nomi degli studenti della classe IV AI (indirizzo informatica) che hanno composto la squadra: Desislav Ivanov (team leader), Alessandro Bacci, Luca Cusumano, Noemi Giraudi, Giuseppe Miranda, Giovanni Murzi, Simone Zen, Khalid Zouhair, seguiti dal prof. Maurizio Spaccaferro (mentor).

e.f.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo