Tutti a scuola
Attualità
Esperienza

Studenti dell’istituto Monti all’evento “Tutti a scuola”

Hanno partecipato a Grugliasco alla cerimonia di inizio anno con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Ha partecipato anche una delegazione di studenti astigiani alla tradizionale cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico svoltasi recentemente. Intitolata “Tutti a scuola” e svoltasi presso l’istituto “Curie-Vittorini” di Grugliasco, ha visto la presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.
Alla manifestazione, condotta da Flavio Insinna e Roberta Rei e trasmessa in diretta su Raiuno, hanno preso parte numerose delegazioni di studenti da tutta Italia. Tra loro la classe IV AB dell’istituto Monti, accompagnata dal dirigente scolastico Giorgio Marino e dai vice Patrizia Fiore e Raffaele Girasole.
L’invito è giunto alla scuola direttamente dal Ministero dell’Istruzione che, nella comunicazione inoltrata al dirigente, ha motivato la scelta in ragione dell’«ampia e qualificata offerta formativa» garantita dai cinque indirizzi di studio attivati nell’istituto e del ruolo svolto in qualità di «istituto capofila della rete di scuole per la sicurezza di Asti», lo scorso anno «sede di un seminario regionale» in materia. Inoltre la comunicazione ministeriale ha sottolineato l’apprezzamento manifestato dai rappresentanti delle istituzioni astigiane per l’esibizione di una delegazione di studenti dell’indirizzo musicale in occasione delle celebrazioni cittadine del 2 giugno scorso.

I commenti degli studenti

Soddisfatti ed emozionati gli studenti che hanno partecipato all’evento. «Semplicemente unica – racconta Federico – l’emozione di aver potuto rappresentare tutto l’Astigiano ad un incontro così importante. Altrettanto emozionante incontrare un personaggio di spicco come il Presidente Mattarella. È stato bellissimo, inoltre, discutere su tutto ciò che riguarda un argomento coì vicino a noi come la scuola». Gli fa eco Sara. «È stata un’esperienza interessante, un momento di gioia vissuto con altri ragazzi appartenenti a realtà anche molto diverse dalle nostre. Momenti più sereni e gioiosi si sono alternati a parentesi più tristi, che hanno invitato alla riflessione. È stato emozionante ascoltare dal vivo la straordinaria voce di Matteo Bocelli ed è stato commovente seguire il racconto di Enaiatollah Akbari, nonché il discorso del Presidente Mattarella. Con il suo viso che ispira fiducia, sempre attento ai bisogni delle persone e soprattutto di noi ragazzi, ha voluto augurare a tutti gli studenti un anno ricco di soddisfazioni, invitandoci a credere con forza nel nostro futuro, che, con impegno e responsabilità, sapremo costruirci. Il messaggio comune che ho percepito è chiaro: impegno e costanza per il raggiungimento dei nostri sogni futuri».

Conferenza sulla biodiversità con il prof. Onore

Nei giorni scorsi il prof. Giovanni Onore, missionario marianista e professore di Entomologia all’Università di Quito (Ecuador), ha tenuto una conferenza ai ragazzi di una classe seconda dell’istituto Monti. L’incontro è stato organizzato in collaborazione con il Laboratorio Gallino del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino.
Presenti, oltre al relatore, il dirigente Giorgio Marino, il prof. Gianni Valente e il prof. Renato Grimaldi dell’ateneo torinese.
Giovanni Onore (presidente della Fondazione Otonga di Quito, che si occupa di preservare la foresta amazzonica) ha parlato di biodiversità e sostenibilità ambientale, con molti riferimenti ai cambiamenti climatici e all’apporto che ciascuno di noi può dare per contrastare questa tendenza.
«Numerose – spiegano dalla scuola – le domande che gli studenti hanno rivolto al prof. Onore al termine dell’incontro, cui è seguito un vigoroso applauso, espressione della loro soddisfazione».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo