Giobert
Attualità
Scuola

Talk show sul volontariato con i docenti dell’istituto Giobert

Due i temi principali affrontati in occasione dell’incontro on line proposto agli studenti dal Serra Club nell’ambito del percorso di Educazione civica

E’ stato il volontariato, dal suo peso in termini di ricchezza prodotta alle prospettive future legate al destino del welfare pubblico, il tema al centro dell’incontro di Educazione civica proposto agli studenti dell’istituto Giobert.
Svoltosi nei giorni scorsi, ha coinvolto le classi quarte. Proposto dalla sezione astigiana del Serra Club, ha visto le relazioni dell’assessore comunale Mariangela Cotto e della presidente dell’associazione Il Dono del volo Caterina Calabrese. A seguire un talk show, moderato da Paola Bossi, vice preside dell’istituto, cui hanno partecipato i docenti Loredana Tuzii e Mario Fassio (che è anche segretario del Serra Club).

I temi trattati

«Gli aspetti presi in considerazione – ha sottolineato Fassio – sono stati sostanzialmente due. Il ruolo che potrebbe avere il volontariato in futuro nel caso in cui, a causa delle finanze compromesse, lo Stato non riuscisse più a garantire il welfare pubblico. E il peso del volontariato, attualmente, in termini di ricchezza prodotta. L’OIL (Organizzazione Internazionale del Lavoro) sta infatti valutando le modalità per assegnare valore e ricchezza a questa attività, svolta gratuitamente, che si stima in Italia essere pari all’1% del Pil».
A portare i saluti introduttivi, oltre alla dirigente scolastica Patrizia Ferrero, la presidente del Serra Club di Asti Maria Rosa Poggio.

Il Serra Club

Il Serra è un movimento internazionale laicale al servizio della Chiesa cattolica, il cui scopo è sostenere le vocazioni al sacerdozio ministeriale e alla vita religiosa consacrata. Parimenti, aderisce ad attività collaterali promosse dalla Diocesi o legate al mondo del volontariato. La sezione di Asti, costituita nel 2014 su sollecitazione dell’allora vescovo Francesco Ravinale, comprende circa 20 soci, oltre a sostenitori e simpatizzanti, e può contare sulla guida spirituale di don Carlo Rampone, cappellano del sodalizio.
Per quanto riguarda il “format” proposto agli studenti, l’obiettivo è proporre l’incontro anche ad altre scuole superiori, nell’ambito del percorso annuale di 33 ore dedicato all’Educazione civica.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail