Teleriscaldamento, raccolte oltre 300 firme
Attualità

Teleriscaldamento, raccolte oltre 300 firme

Prosegue la raccolta firme per chiedere al sindaco Brignolo di indire un referendum cittadino, senza quorum, sul progetto di teleriscaldamento la cui centrale verrebbe costruita a ridosso

Prosegue la raccolta firme per chiedere al sindaco Brignolo di indire un referendum cittadino, senza quorum, sul progetto di teleriscaldamento la cui centrale verrebbe costruita a ridosso dell'ospedale Massaia. La petizione, che ha già superato l'obiettivo delle 300 firme minime richieste, può essere condivisa rivolgendosi all'URP del Municipio, in piazza San Secondo, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, e martedì e giovedì anche nel pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30.

Contro l'attuale progetto del teleriscaldamento è nato un comitato di cittadini che ritengono «assolutamente inopportuna tale decisione, assunta senza il preventivo coinvolgimento dei cittadini. Per tali motivi – proseguono i promotori della raccolta firme – sapendo che il sindaco ha sempre dichiarato di essere favorevole alla consultazione della popolazione, che tuttavia fino ad ora è stata esclusa da queste decisioni, si chiede una consultazione popolare mediante referendum senza quorum, che in modo semplice e comprensibile chieda ai cittadini se sono favorevoli o contrari al progetto così come presentato».

Contestualmente, i promotori dell'iniziativa chiedono all'assessore regionale alla Sanità che non dia il proprio consenso all'utilizzo dell'area ospedaliera, fino all'espletamento del referendum consultivo comunale. Analoga raccolta firme continuerà anche in piazza Alfieri, fino al 23 giugno, sotto i portici Anfossi.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo