Telethon, anche ad Asti la maratona benefica
Attualità

Telethon, anche ad Asti la maratona benefica

Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con la maratona solidale di Telethon, per la raccolta fondi destinati alla ricerca contro la distrofia muscolare e le altre malattie genetiche.

Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con la maratona solidale di Telethon, per la raccolta fondi destinati alla ricerca contro la distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. L'evento, che avrà il momento clou nelle giornate di venerdì 13, sabato 14 e domenica 15, coinvolge cittadini, associazioni, enti pubblici ed aziende private. Anche Asti, con il patrocinio della città, ha dato la propria adesione, insieme a circa 60 Comuni della provincia, dodici in più dello scorso anno. Particolarmente fitto il calendario delle iniziative, che nel capoluogo è già stato anticipato dalla cena sociale e raccolta fondi pro Telethon di venerdì scorso.

Nello specifico, il programma locale è stato presentato lunedì in Comune. «A fronte della tragica situazione relativa alle malattie rare, di cui quelle che hanno un nome sono oltre 6 mila, si registrano risultati importanti. E' stata trovata infatti la cura per tre patologie, che colpiscono i bambini cioè Ada ?Scid, che causa una gravissima immunodeficienza, la leucodistrofia metacromatica e la sindrome di Wiskott ? Aldrich. Ad oggi, inoltre, ci si sta avvicinando alla risoluzione per un gruppo di ben 12 malattie. I fondi che verranno raccolti, serviranno perciò ad avvicinarsi ancora di più a questo traguardo», ha detto Renato Dutto, coordinatore di Telethon Asti.

Nominata da poco vice coordinatrice locale, per l'impegno profuso in questi anni, e affetta da atrofia muscolare spinale, Eleonora Zollo ha parlato del cuore di cioccolato Telethon, proposto quest'anno nelle piazze italiane, come prodotto solidale, sui banchetti dei volontari (in alcuni paesi della provincia già a partire da questo fine settimana). Del peso di 200 grammi, il cuore di cioccolato è disponibile nelle versioni fondente e al latte ed è prodotto artigianalmente in Italia. Con una donazione di 10 euro, si potrà così contribuire alla ricerca scientifica e magari fare un regalo "delizioso" ai propri cari. Nell'occasione, l'assessore comunale ai Servizi Sociali, Piero Vercelli, ha dichiarato: «E' fondamentale che le istituzioni siano a fianco di questi eventi. Al riguardo, il sindaco Brignolo ha mandato ai colleghi astigiani una lettera di sostegno all'iniziativa». Info: www.coordinamentotelethon.it.

Manuela Zoccola

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale