Torna sabato nei supermercatila raccolta “Porta la sporta”
Attualità

Torna sabato nei supermercati
la raccolta “Porta la sporta”

E' stata presentata in Comune la quarta edizione della raccolta alimentare "Porta La Sporta" che, dopo i successi ottenuti a marzo 2015, quest'anno fa il bis. L'assessore delle

E' stata presentata in Comune la quarta edizione della raccolta alimentare "Porta La Sporta" che, dopo i successi ottenuti a marzo 2015, quest'anno fa il bis. L'assessore delle politiche sociali Piero Vercelli, in collaborazione con le associazioni di volontariato, CNA, associazione dei carabinieri, geometri, protezione civile, bersaglieri, ANA (Associazione Nazionale Alpini), chiesa evangelica, centri di ascolto e cittadini, si impegneranno per la buona riuscita del progetto in sostegno alle persone in difficoltà economica.

L'iniziativa si svolgerà il 31 ottobre, all'interno dei supermercati aderenti, dalle 8 fino chiusura, permettendo ai cittadini di acquistare i beni elencati e destinarli alla Mensa Sociale. Non solo, la raccolta sarà anche di prodotti per l'igiene personale (rasoi monouso, schiuma da barba, sapone, detergenti intimi), ma la novità di questa edizione è soprattutto l'adesione del Brico Center, per cui sarà possibile acquistare prodotti per l'agricoltura che saranno destinati agli orti sociali.

I supermercati che parteciperanno a questa giornata saranno: quattro Simply (via Torchio, corso Alessandria, corso Alba/via Terracini, viale alla Vittoria), il market di San Rocco (via Lessona), Pam (corso Torino), Unes (corso XXV Aprile), Famila (viale Pilone),Carrefour (piazza Alfieri e via Cavour), Coop (via Monti), Guasco (via Gozzano), Bottega di Venturino (via San Marco Asti), e la "Cooperativa della Rava e della Fava" (piazza Torino e corso Alessandria) e l'Esselunga.

«Nel 2014 abbiamo registrato 79 quintali di alimentari raccolti e quasi un quintale di prodotti per l'igiene personale, – commenta l'assessore Vercelli – Auspichiamo a una buona riuscita anche in questa edizione. Colgo quindi l'opportunità di ringraziare le suore della pietà che si occupano della mensa sociale, i collaboratori e soprattutto gli astigiani che si impegnano ogni anno per questo gesto di solidarietà».

a.s.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale