cardinale Arti
Attualità
Colle don Bosco

Tra i nuovi cardinali creati da Papa Francesco c’è anche il Rettor maggiore dei Salesiani e decimo successore di Don Bosco

Il sindaco di Castelnuovo Don Bosco Antonio Rago: «È un grosso regalo di San Giovanni Bosco alla sua Castelnuovo»

Don Angel Fernandez Artime è cardinale. Come annunciato, nel concistoro ordinario pubblico del 30 settembre papa Francesco ha creato 21 nuovi cardinali fra i quali il Rettor maggiore dei Salesiani. Grande è la soddisfazione al Colle Don Bosco e in paese per l’importante riconoscimento: «E’ un grosso regalo di San Giovanni Bosco alla sua Castelnuovo – commenta il sindaco Antonio Rago – ci congratuliamo con il Rettor maggiore, cittadino onorario e grande amico di Castelnuovo; con lui si è creata in questi anni una bella amicizia con l’amministrazione comunale e tutta la comunità».
Nato il 21 agosto 1960 a Gozón-Luanco, nelle Asturie (Spagna) ha emesso la sua prima professione il 3 settembre 1978, i voti perpetui il 17 giugno 1984, a Santiago de Compostela, ed è stato ordinato sacerdote il 4 luglio 1987, a León. È laureato in Teologia pastorale e in Filosofia e Pedagogia. È stato delegato della Pastorale giovanile, direttore della scuola di Ourense, membro del Consiglio e vicario ispettoriale e, dal 2000 al 2006, ispettore provinciale. Dopo aver fatto parte della commissione tecnica che ha preparato il Capitolo Generale 26, nel 2009 è stato nominato Superiore dell’Ispettoria dell’Argentina Sud, con sede a Buenos Aires. In questa veste ha anche avuto modo di conoscere e collaborare personalmente con l’allora arcivescovo di Buenos Aires, card. Jorge Mario Bergoglio, l’attuale pontefice. Il 23 dicembre 2013 è stato nominato Superiore della nuova Ispettoria Maria Ausiliatrice della Spagna Mediterranea, ma prima di poter assumere questo nuovo incarico, il 25 marzo 2014, è stato eletto dal Capitolo Generale 27 nuovo Rettor maggiore della Congregazione Salesiana e decimo successore di Don Bosco. Lo scorso 11 marzo 2020 è stato confermato per il sessennio 2020-2026.

Don Artime continuerà per un anno a servire come Rettor maggiore e al tempo stesso cardinale. Convocherà poi un Capitolo generale (il 29° della Congregazione) che si terrà nel febbraio 2025 nel quale verrà eletto il nuovo rettor maggiore; presenterà le sue dimissioni dal governo della Congregazione il 31 luglio 2024. Da quel momento sarà l’attuale suo vicario, don Stefano Martoglio, ad assumere la guida della Congregazione ad interim e lo stesso presiederà il capitolo che eleggerà il successore di don Artime.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale